Sabato: Latisana Card; TASI; UTE, Puliamo il Mondo; Caffè Commercio; Consorzio Bonifica

Murales, nei commenti

TASI

Sapete che scade vero? Il 16 ottobre e anche il 16 dicembre se fate due rate; è la tassa  che una volta si chiamava ICI, più o meno e si paga ANCHE sulla prima casa; per  farlo però non aspettate la cartella spedita a casa come avete fatto per la TARI, che vi è arrivata via posta. Qui dovete arrangiarvi in tre modi: o chiedete all’amico-parente-commercialista-professionista, o vi fate i calcoli partendo dal sito del Comune e arrivando a quello dell’ANUTEL o, come ho fatto io e altri, andate al secondo piano del Municipio dove gentili addetti vi daranno una mano. Più aspettate e più coda farete, se poi vi chiedete, come tutti, perché una tassa la mandano a casa e l’altra dovete farvela da soli, scegliete la risposta che più vi aggrada.

UTE

Inaugurata venerdì pomeriggio l’annata universitaria per la terza età 2014 – 2015, con una prolusione sul ritrovamento di una imbarcazione antica nel Fiume Stella

Caffè Commercio

Chiuso da ieri, come si vede nella foto; speriamo per poco tempo…..

DSCN6995

Puliamo il Mondo

Lo scorso fine settimana si è svolta la giornata nazionale di Puliamo il Mondo organizzata e promossa da Legambiente; lo sapevate? Forse si, ma anche no, perché Latisana non aveva aderito ( in Regione 30 comuni e 11 scuole), a Latisana hanno altro per la testa. Ma lo sa il Sindaco che un Comune Turistico è anche…..un Comune pulito?

Consorzio Bonifica; dal sito della Regione FVG

AGRICOLTURA: BOLZONELLO, NUOVO CONSORZIO DI BONIFICA PIANURA FRIULANA – Trieste, 3 ott – La Giunta regionale, su proposta del vicepresidente, Sergio Bolzonello, ha disposto la costituzione del Consorzio di bonifica Pianura friulana, che insiste sul territorio del Friuli centrale e della bassa friulana. “Si tratta – come evidenzia il vicepresidente – del risultato della fusione tra i Consorzi di bonifica Bassa friulana e Ledra Tagliamento; nasce dalla richiesta avanzata congiuntamente dai rappresentanti dei Consorzi stessi di razionalizzare il settore, e ha l’obiettivo di concorrere a ottimizzare i servizi resi al mondo rurale dell’area considerata”.

Latisana Card

Sapete tutti cos’è…… è quell’iniziativa di fidelizzazione e scontistica, una carta fedeltà che ti permette di accumulare valore in base alla spesa. Viene promossa nei negozi ed attività aderenti e su internet e social.  Sono entrato nel sito da tre browser diversi, a distanza di pochi secondi, e sono riuscito ad incrementare il numero visite, io da solo, di tre unità, portandolo finalmente a 400 visite. In qualche mese, 400 visite. Sono numeri importanti……. che noi facciamo in qualche ora….ma non è questo il punto. Nell’elenco delle attività aderenti  mancano, per esempio Mico Mode, Trevisan e i negozi di intimo della piazza, ovvero mancano elementi di pregio e di fatturato. Mancano supermercati, studi professionali (non vengono mai coinvolti), arredamento, banche, assicurazioni, elettrodomestici, ferramenta, fioreria eccetera eccetera. “A spanne”, come s dice qui, credo sia un’operazione fatta tanto per fare, perché rientrava nei contributi regionali, ma poco sentita, poco promozionata e poco valorizzata. Mi sbaglierò….. ma tutti voi conoscete la Latisana card vero?

Condividi il post!

PinIt

10 commenti su “Sabato: Latisana Card; TASI; UTE, Puliamo il Mondo; Caffè Commercio; Consorzio Bonifica”

  1. Dennys ha detto:

    Ma tu Bacucco ,andavi a bere un prodotto al commercio ? Forse ha chiuso anche per colpa tua.

  2. denis ha detto:

    Non conosco le cause della chiusura del bar commercio dopo 2 anni di gestione. Forse la vicina concorrenza la perdita della clientela a causa della crisi, ma vedendo il centro di latisana mezzo chiuso mi chiedo se i propriettari degli immobili, qui come in altri centri, non si rendono conto di chiedere affitti troppo alti per dei fori commerciali che Non rendono più come un tempo e centri storici che nn sono più attrattivi. In via Vittorio Veneto ha chiuso anche la Bnl, e un’altra si riduce. Anche le banche cercano di risparmiare, forse i propriettari devono decidersi se preferisco pagare le tasse per negozi chiusi, ex cigaina, o abbassare gli affitti e guadagnare qualcosa. Al ns Sindaco proporrei un tassazione differenziata bassa ai negozi aperti e alta molto alta a fori in zona A sfitti da più di un anno. Aiutiamo chi lavora nn chi vive di rendita.

  3. Marta ha detto:

    La lista si allunga. Avanti il prossimo!

  4. teresa ha detto:

    Bacucco ma vuoi dire che il “buco” della ciclabile di Via Crosere è stato chiuso??? adesso c’è solo da aspettare che gli operai del comune ricevano l’ordine di togliere il cartello “lavori in corso” che avevano messo (anche se non spettava loro il lavoro) mesi fa …….

  5. luca ha detto:

    Invece di godere cinicamente per la chiusura di un’attività (compiacendosi dell’allungarsi della lista) speriamo piuttosto che riapra al più presto – magari con una gestione capace come lo è stata per tanti anni quella di Ivo Visintini. Perchè vorrebbe dire assunzione di personale……cioè LAVORO!

  6. il_bacucco ha detto:

    @ teresa….. credo ci sia da posare anche la fibra ottica….

  7. teresa ha detto:

    no, ti correggo,ad essere precisi il cartello segnala solo l’ex buco , è proprio li sopra

  8. marco ha detto:

    BAR COMMERCIO? con i SPECOGNA funzionava alla stragrande!!!

    nuove gestione new generation?!…una peggio dell’altra…e infatti si vede la fine.
    ora lo riapreranno i clandestini cinesi…

  9. Ale ha detto:

    ma forse a Latisana bisognerebbe smettere di avere il pensiero: oh vedi hanno aperto un bar nuovo…quindi funziona..lo apro anche io!! (dico Bar tanto per dire…) ci sono troppe attivita’ tutte uguali che offrono la stessa cosa ..una attaccata all’altra… facciamo una conta di quanti parrucchieri ci sono..banche…bar…agenzie immobiliari…negozi di mutande e calzini…e parliamo solo di Latisana, tralasciando Latisanotta, bevazzana, Paludo Gorgo ecc…

  10. il_bacucco ha detto:

    @ ale…..ottica…..

I commenti sono disabilitati.