Sabato: Latisana orfana; cruciverba; Marano Lagunare; Lions; Aprilia Marittima

Lions

Serata di solidarietà, vedi www.lignano-sabbiadoro.it

con molte foto (grazie)

Aprilia Marittima

Dal sito della Regione,  “Con la consegna dei lavori per l’escavo del fondale del canale Coron inizia l’era della rinascita per Aprilia Marittima. Il ritorno a pieno regime della navigabilità dell’unico accesso al comprensorio nautico garantisce agli operatori e agli utenti un futuro di certezza per i propri investimenti e per lo sviluppo dei servizi turistici”. Lo ha affermato oggi ad Aprilia Marittima l’assessore regionale alle Infrastrutture Mariagrazia Santoro intervenendo alla consegna dei lavori di dragaggio del canale Coron, che inizieranno nei prossimi giorni e saranno completati in circa due mesi. Il progetto prevede il ripristino dell’originario valore batimetrico di fondo pari a -3,50 metri, per un tratto di canale di circa 3.500 metri che va dal comprensorio di Aprilia Marittima fino alla confluenza col canale Lovato-Pantani. L’intervento previsto comporta il dragaggio di 122 mila metri cubi che si prevede di conferire in un’area di circa 44 ettari posta in prossimità del canale Cialisia, non più destinata alla molluschicoltura e che verrà delimitata con una barriera continua antitorbidità. La spesa prevista per l’intervento ammonta a 1,17 milioni di euro, comprensivi di oneri Iva. L’intervento, non soggetto a procedura di valutazione di incidenza ambientale, ha ottenuto i necessari pareri autorizzativi dall’Arpa, dalla competente Azienda per i servizi sanitari, della commissione consultiva locale per la Pesca e Acquacoltura del compartimento marittimo di Monfalcone, del servizio Tutela del paesaggio e Biodiversità della Regione e del ministero dei Beni e delle Attività culturali/Soprintendenza archeologica del Friuli Venezia Giulia. La navigabilità del Coron è da tempo compromessa a causa della scarsa profondità del fondale. Nel 2013 la Regione effettuò un intervento urgente di dragaggio per garantire la sicurezza della navigazione, limitato ad asportare 37 mila metri cubi di sedimenti, quantità che consentì la sola eliminazione delle criticità, cercando comunque di uniformare la profondità riferita al livello medio del mare al valore minimo di -2,70 metri. L’assessore Santoro ha confermato che, “come emerso da recenti segnalazioni, il tratto navigabile si è ripresentato nuovamente con valori batimetrici particolarmente critici e inadeguati ad assicurare la navigazione in sicurezza alle imbarcazione che usufruiscono del polo nautico. Era necessario perciò un ulteriore intervento di dragaggio esteso a tutto il canale per dare continuità e maggiore incisività a quanto attuato nel 2013”. Santoro ha inoltre sottolineato la necessità di superare lo stato di emergenza “tornando ad una situazione di manutenzione ordinaria e costante, esattamente come accadeva in passato quando i canali lagunari venivano periodicamente manutenuti al fine di garantirne la navigabilità secondo gli standard. I dragaggi sono reversibili e vi è sempre la necessità di ripetere periodicamente le operazioni di pulizia, secondo una buona pratica di cura della laguna”. Il canale Coron, diramazione della via navigabile denominata Litoranea veneta, ricade all’interno al perimetro del Sic-Sito di interesse comunitario Natura 2000 “Laguna di Grado e Marano” in comune di Marano Lagunare (Ud) e costituisce l’unico accesso per il comprensorio nautico di Aprilia Marittima. Il complesso conta oggi 2.100 ormeggi di cui circa 1.790 si trovano in comune di Marano e gli altri in comune di Latisana. A questi sono associati parcheggi, servizi turistici e nautici, residenze. ARC/Com/RM

Latisana orfana

Da latisanese ho alcune domande e alcune curiosità, che faccio molta fatica a soddisfare; mi piacerebbe sapere cosa pensano dell’Ospedale e del Punto Nascita, quali i progetti concreti scaturiti dalla Commissione Tagliamento, che fine ha fatto la Farmacia di Aprilia Marittima e poi anche mi piaceva, a suo tempo capire la genesi delle rotonde sulla 354 e i patti segreti dentro l’UTI ecc. Per avere risposte o ancora più semplicemente per poter fare delle domande, avrei bisogno di un interlocutore a livello regionale. Che non c’è. Io naturalmente ho provato a chiedere a mandare mail e a chiedere per interposta persona; risultato zero, un elettore è come l’aspirina, ti serve solo in caso di bisogno. Certo sono venuti in molti a chiedere voti e a fare promesse (vero Paviotti, tanto per fare un nome), ma poi Latisana, e tutto il territorio attorno, è rimasta orfana di interlocutori, causa il solito tafazzismo che ha messo un candidato contro l’altro per la gioia di terzi. Una volta avevamo Galasso, Arduini, Mattassi e altri più in là, erano amici o nemici, ma erano il campanello dove suonare per avere risposte. Oggi zero, nisba e c’è solo una parvenza di filo diretto o istituzionale, tramite il Sindaco, o partitico, tramite le segreteria. Ben altra cosa era trovare Galasso al bar a bere un Friulano. Dobbiamo fare ammenda e pensare al futuro: la zona è ampia, in teoria potrebbe anche esprimere due consiglieri regionali, uno di qua e uno di là: basta ragionare non per schemi o antipatie, ma con raziocinio e pragmatismo. Cosa difficile, ma non impossibile.

Cruciverba

Fa caldo, mettetevi sotto un ventilatore, prendete del the freddo e, se volete, risolvete questo cruciverba….

cruciverba 1

Marano Lagunare

marano_festa-della-musica-630x340

A Marano Lagunare (Udine) 17, 18 e 19 luglio 2015

  1. Festa della Musica – Marano Lagunare (UD) – A Marano Lagunare (UD) da venerdì 17 a domenica 19 luglio 2015 arriva la 15. Festa della Musica, con serate di musica e gastronomia a cura della Banda Stella Maris di Marano Lagunare. In Piazza Cristoforo Colombo, (piazza della Vecia Pescaria), concerti gratuiti di artisti di fama nazionale e oltreconfine, accompagnata da ottima cucina tipica maranese.

Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito.

La Festa della Musica è organizzata dalla Banda Stella Maris di Marano Lagunare in collaborazione con il Comune di Marano Lagunare.

Programma:

Sabato 18 luglio

-ore 18.30 Apertura chioschi gastronomici.

Tra le vie del centro, spettacolo teatrale di strada con “Brat”(Agata Garbuio e Claudio Colombo).

-ore 20.00 Esibizione musicale con note, voce e percussioni a cura del duo rock/metal Mars Hotel.

-ore 22.00 Esibizione musicale con “the genius of rock’n roll”, il pianista, performer e compositore Matthew Lee.

Domenica 19 luglio

-ore 10.00 Apertura chioschi gastronomici

Presso il molo della Vecchia Pescheria, prova di voga con esperto remiero a cura dell’Associazione Sportiva “Voga Maranese”.

-ore 20.00 Esibizione musicale di successi italiani e internazionali fatta di voce e pianforte a cura del gruppo Nuttin’Duo.

-ore 22.00 Esibizione musicale del “Soul Man” Luca Ronka.

Info: Banda Stella Maris di Marano Lagunare – tel: 0431 67887 – info@bandamarano.com

Condividi il post!

PinIt

7 commenti su “Sabato: Latisana orfana; cruciverba; Marano Lagunare; Lions; Aprilia Marittima”

  1. valerio ha detto:

    Oggi sul Messaggero Veneto grande risalto a previsto arredo artistico della rotonda di Aprilia quasi che la gente, diretta più a Lignano che ad Aprilia, avesse il tempo e la possibiltà di fermarsi a valutare tutti i significati che vi si vorrebbero far trasparire… E sono ancora soldi in più da spendere, invece di aver sfruttato (Bacucco docet!) il lato est (miseramente monco) della rotonda dei Picchi! E intanto cosa si fa per Pertegada?

  2. Marta ha detto:

    Sul Messaggero ho visto l’immagine del progetto della nuova rotonda, di grande impatto estetico e di attrazione turistica. Spero che una rotonda così bella e innovativa porti molti nuovi turisti pronti a prenotare e spendere a Latisana per andare a vedere una rotonda…. ora pensiamo anche a creare dei parcheggi per chi vorrà godere e ammirare questa nuova opera d’arte. E (perché no?) considerare il fatto di far loro pagare un biglietto per la visione, entrata con cui il Comune potrà occuparsi delle politiche sociali, punto molto dolente in un’economia dove regna disoccupazione, povertà e indigenza. Con sarcasmo….e buon fine settimana.

  3. luca ha detto:

    @marta: fa caldon…….consiglio spiaggetta sul tagliamento a latisanotta, raggiungibile in bici a costo zero, senza rotonde da percorrere, senza lavoratori stagionali sfruttati, senza ragazzini latisanesi con auto da mille e uno stipendio, senza chioschi che propinano esosi aperitivi e senza consiglieri comunali.
    Lì potrai mettere i piedi nell’acqua fresca e (forse) riuscirai a passare un paio di ore in serenità, senza il pessimismo cosmico che ti attanaglia….
    Buona domenica

  4. Marta ha detto:

    Luca, vorrei vederti se stai per essere buttato per strada con la tua famiglia e vedi che il Comune in cui vivi preferisce spendere in arredamenti per rotonde invece che aiutarti a comperare il latte per tuo figlio…. come metteresti altro in ammollo nel Tagliamento….. penso che adesso che il Sindaco ha 2 soldi in più nel bilancio, debba prendersi carico di cose più importanti delle palme e dei fiorellini in mezzo alla strada. Il bello è che di gente come me ce n’è a bizzeffe, qui e ovunque in Italia. Solo che se parliamo, disturbiamo i villeggianti e i borghesi…. quindi molti hanno deciso di tacere solo per quieto vivere. Io che non ho mai avuto e amato il quieto vivere, voglio far aprire gli occhi a chi nasconde la testa nella sabbia illudendosi di vivere negli anni ’80 e pensando che i poveri prima o poi moriranno in silenzio con la benedizione di tutti….la povertà è un fenomeno emergente ed è un’emergenza. In una Bassa Friulana in preda ai drammi della disoccupazione, si potrebbe investire in persone invece che investire le persone. Mandi!!

  5. Paolo Miotto ha detto:

    Voglio segnalare un bel torneo di calcetto a Latisanotta,vi partecipano diverse squadre,locali e dai paesi confinanti,è organizzato da dei giovani molto volenterosi e in gamba.

  6. M5S Latisana ha detto:

    Cara Marta, il disagio che esprimi è reale e hai tutto il diritto di denunciarlo, così come è preciso dovere degli amministratori (e di chi si candida a diventarlo) di ascoltarlo con attenzione e di porvi rimedio.
    Il MoVimento 5 Stelle ha al primo punto del proprio programma l’istituzione di misure strutturali di sostegno al reddito presenti in tutti i Paesi europei e indispensabili per aiutare i cittadini in questo momento di evidente difficoltà.
    In attesa di riuscire a farlo a livello nazionale, superando gli ostruzionismi dei partiti, ciascun gruppo regionale del M5S sta portando le proprie proposte di legge in merito nelle rispettive assemblee.
    Il FVG è la prima regione d’Italia dove abbiamo raggiunto questo traguardo, anche grazie all’azione di pressione svolta dalla raccolta firme che abbiamo operato in questi mesi di gazebi domenicali.
    Per chiarire meglio il funzionamento di questo strumento (su cui anche tu, Marta, avevi espresso legittimi interrogativi), abbiamo organizzato il “ReddiTour”, un ciclo di incontri territoriali in cui spiegheremo a cittadini e attivisti cosa è stato approvato in Consiglio e quante delle nostre proposte sono state accolte. Le date finora fissate sono:
    – Gemona, 24 luglio, h 21.00
    – Muggia, 27 luglio, h 18.30
    – Gorizia, 28 luglio, h 18.00
    – Roveredo, 29 luglio, h 20.00
    Prevediamo comunque di organizzare una tappa anche a Latisana verso settembre/ottobre al quale, speriamo, vorrai partecipare.

  7. Marta ha detto:

    Certo, fammi sapere le date qui in zona, grazie.

I commenti sono disabilitati.