Sabato: maratonina di Lignano e del Prosecco; pista di pattinaggio; piante medicinali; 5 Stelle; amore, commenti e Marco; stagione sciistica 2015-2016; furto a Palazzolo; Latisana in tv; airbnb e wimdu

Pista di pattinaggio

Quasi ultimato l’allestimento della pista di pattinaggio su ghiaccio sintetico in piazza a Latisana; nella foto vedere le opere di pulizia del fondo e poi tutto è pronto.

DSC_0160

Piante medicinali

Giovedì 3 dicembre alle 15.30 in Municipio a San Michele al Tagliamento, incontro sul tema “Piante medicinali e piccoli misteri di conventi e monasteri”. Relatore Pietro Colle.

Dai Commenti:

Marco.  Non entro nel merito dell’opera di Colle, che mi piace finalmente si completa quest’opera quasi a fine mandato dell’assessorato ma e devo riconoscere che già dalla grafica della locandina e dal programma per questo evento ma anche per il premio nord est si nota un salto di qualità, forse l’assessora dedica più energie o ha una nuova squadra di supporto comunque mi fa piacere. Comunque oggi alle 15.00 su radio rai1 hanno intervistato il prof. Alessandro Zanello che ha approfondito uno studio su dei testi d’amore scritti da un latisanese qualche secolo fa…chissà se qualcuno ne sa qualcosa di questo “sconosciuto”.

A domanda…il Bacucco risponde:

l amorosa

…poi se uno vuole leggere tutto il libro…ecco qui:

https://books.google.it/books?id=K9Ad2iVk_fwC&pg=PA1&lpg=PA1&dq=marc%27antonio+gattinon&source=bl&ots=DfZjpPl18T&sig=PTIbiq7pubWrmg37isqyZFpCOe0&hl=it&sa=X&ved=0ahUKEwiO1Y_977DJAhVEnnIKHeBbD0AQ6AEISTAJ#v=onepage&q&f=false

Maratonina

Vedi www.lignano-sabbiadoro.it

Movimento 5 Stelle

Appuntamento domenica in Piazza a Latisana

Furto a Palazzolo

Nella nottata precedente, scassinato il solito cambiamonete in un bar.

Latisana in tv

Lauretta Iuretig è stata intervistata venerdì sera a TPN; ha parlato delle iniziative nella settimana contro la violenza sulle donne.

airbnb e wimdu

vedi www.lignano-sabbiadoro.it

Stagione sciistica 2015/16

Chiusura della prevendita per gli skipass stagionali lunedì 30 novembre. Apertura impianti prevista sabato 5 dicembre, condizioni nivometeorologiche permettendo.

I giorni della prevendita degli skipass stagionali sono ormai agli sgoccioli: la chiusura della vendita anticipata nel corso della quale è possibile acquistare il proprio skipass stagionale beneficiando di un’importante riduzione dei prezzi, con la confermata convenienza nel caso di nuclei familiari del “Pacchetto famiglia”, è prevista lunedì 30 novembre.

L’apertura della stagione sulle piste da sci del Friuli Venezia Giulia è fissata al 5 dicembre, qualora le condizioni nivometeorologiche lo permettano, con chiusura il 28 marzo 2016. Solo il polo di Sella Nevea continuerà a essere attivo fino al 25 aprile, manto nevoso permettendo.

Piano tariffario stagione 2015/2016

Tariffe skipass stagionale Cartaneve in prevendita – Le tariffe degli abbonamenti stagionali, ridotte nel corso della prevendita, ammontano a 425,00 per gli adulti, 372,00 euro per i senior (nati tra il 1941 e il 1951 compresi), 353,00 euro per i giovani (nati tra il 1996 e il 1999) e 225,00 euro per i ragazzi (nati tra il 2000 e il 2005). Gratuità totale per i bambini under 10 (nati tra il 2006 e il 2013) e gli over 75 (nati nel 1940 e gli anni precedenti). Lo skipass individuale Cartaneve ha validità stagionale in tutti i poli Promotur di Forni di Sopra, Piancavallo, Ravascletto-Zoncolan, Tarvisio, Sella Nevea, Sauris e nella stazione convenzionata di Sappada.

Tariffe skipass stagionale Cartaneve 2015/2016 – A partire dall’apertura delle piste dei poli, gli skipass stagionali costeranno rispettivamente 500,00, 438,00, 415,00 e 255,00 euro.

Tariffe skipass stagionale CARTAneve “Pacchetto famiglia”

La condizione per ottenere lo sconto famiglia prevede che la tariffa venga applicata ai componenti dello stesso nucleo familiare con un minimo di 3 skipass CARTAneve di cui almeno 2 paganti. Il bambino under 10 contribuisce a costo zero alla formazione del pacchetto famiglia.

In prevendita il costo della Cartaneve “Pacchetto famiglia” è di 319,00 euro per gli adulti, 170,00 per il coniuge, 279,00 per i senior, 265,00 per i giovani e 173,00 per i ragazzi. Durante la stagione, quindi a partire dall’apertura delle piste dei poli, il “Pacchetto famiglia” costa rispettivamente 375,00, 200,00, 328,00, 311,00 e 194,00euro.

Tariffe skipass giornaliero 2015/2016 – Lo skipass giornaliero, che ha validità giornaliera nella località di emissione, costa agli adulti 35,00 euro nell’alta e media stagione (rispettivamente dal 19 dicembre al 6 gennaio e dal 7 gennaio al 13 marzo). La tariffa per i senior è di 31,00 euro, per i giovani 29,00 e per i ragazzi 24,00. Lo skipass giornaliero della bassa stagione (fino al 18 dicembre e dal 14 marzo) costa 25,00 euro per gli adulti, 22,00 per i senior, 21,00 per i giovani e 17,00 per i ragazzi.

Tariffe skipass plurigiornaliero 2015/2016 – Per quanto riguarda il costo dello skipass per sei giornate nell’alta stagione è di 166,00 euro per gli adulti, 145,00 per i senior, 138,00 per i giovani e 115,00 per i ragazzi. Nella media stagione le tariffe scendono a 158,00 per gli adulti, 138,00 per i senior, 131,00 per i giovani e 109,00 per i ragazzi e nella bassa stagione: 119,00 euro adulti, 104,00 senior, 99,00 giovani e 82,00 ragazzi.

Novità tariffe e proposte stagione 2015/2016

Le importanti novità di questa stagione sono:

  1. L’estensione della gratuità ai bambini fino ai 10 anni anche ai biglietti stagionali, plurigiornalieri e sci@sempre. Inoltre, i bambini fino a 10 anni, pur non paganti, vengono comunque conteggiati tra i soggetti del nucleo familiare per ottenere le riduzioni della tariffa famiglia.
  2. L’introduzione della gratuità per tutte le tipologie di biglietti alla categoria over 75.
  3. Assegnazione a tutti gli acquirenti di uno skipass stagionale CARTAneve (a pagamento) un carnet omaggio contenente 3 voucher nominativi per altrettante risalite gratuite da utilizzare durante la stagione estiva 2016
  4. A tutti coloro che acquistano uno skipass stagionale CARTAneve individuale e non erano iscritti alla FISI nelle due stagioni precedenti, Promotur offrirà l’affiliazione gratuitamente.

Condividi il post!

PinIt

3 commenti su “Sabato: maratonina di Lignano e del Prosecco; pista di pattinaggio; piante medicinali; 5 Stelle; amore, commenti e Marco; stagione sciistica 2015-2016; furto a Palazzolo; Latisana in tv; airbnb e wimdu”

  1. Jenny ha detto:

    Senza andare molto lontano diversi amministratori in questi giorni dovrebbero fare un giro alla fiera di S. Andrea a Portogruaro. Si nota subito che le giostre sono tutte concentrate in un unico posto e fuori dal centro o meglio ai margini….e il centro diventa il vero luogo della fiera ..si inaugura mostre ( quello anche da noi) il museo è aperto…inoltre hanno un elemento, anche se culinario, che un po da un senso alla ricorrenza. Qua invece con il settembre doc o latisanese si anticipa di qualche mese quello che si dovrebbe fare a san martino, ad esempio, la fiera del vin novello. All’ odeon non si riesce ad avere anche uno spettacolo in quel weekend per attrarre anche un’altro tipo di pubblico. ..un paio di anni fa lo spettacolo, credo di giole dix, il teatro era pieno nonostante non ci fosse parcheggio a causa delle giostre, ma una volta usciti dalla sera era cosi triste, c’era solo il luna park nella nebbia padana. Ora abbiamo la bella festa dei latisanesi e quella dei giostrai, fosse almeno quella dei bambini …

  2. Marta ha detto:

    Contro la violenza sulle donne…. c’è solo uua soluzione. Rendere le donne autonome economicamente. Se una donna non ha un lavoro dignitoso con cui mantenere se stessa e i figli, resterà sempre vittima della società (ed è peggio di essere vittima di un solo uomo). Prima cosa: lavoro alle donne che mantengono da sole la loro famiglia. Dopo vengono i ragazzini che lavorano per sport, dopo vengono le donne abilmente maritate che lavorano per pagarsi le cure estetiche, dopo vengono gli stranieri che hanno avuto migliaia e migliaia di euro per viaggiare da una parte all’altra del mondo con cui avrebbero potuto aprire attività produttive nei loro paesi. Prima veniamo noi, donne e mamme. Le donne che subiscono violenza non lo dicono semplicemente perché la colpa verrebbe data a loro, si ritroverebbero da sole, rischierebbero di perdere il lavoro, i figli, la casa. E allora che cosa direbbe Lauretta? Ospiterebbe lei a casa sua queste donne e i loro figli? Quali certezze (economiche e lavorative, perché prima della psiche viene la pancia per noi comuni mortali…) si sente di dare l’assessore mentre le assistenti sociali minacciano l’affidamento o l’adozione dei figli delle donne vittime di violenza familiare? Quante migliaia di euro rischia una donna che deve combattere contro i servizi sociali? Meglio maltrattata da un uomo tra i muri di casa che violentata pubblicamente dalla società e dai dipendenti pubblici.

  3. Cristina ha detto:

    Cara Marta, credo tu stia facendo molta confusione.
    Le donne vittime di violenza, in Italia, quando denunciano il partner che le maltratta non perdono il lavoro, i figli e la casa!!! Fortunatamente, grazie al movimento delle donne, i passi avanti sono stati fatti e le leggi esistono!! Di certo non è facile denunciare l’uomo che si ama o che si è amato, il padre dei propri figli, rendere pubblico il dramma quotidiano che si subisce. È doloroso e difficile, ma esistono le strutture e i servizi che aiutano le donne ad uscire dalla violenza, insieme ai propri figli. A Latisana, ad esempio, esiste uno sportello per donne vittime di violenza, che insieme ai servizi sociali, ha aiutato e aiuta le donne ad uscire dalla violenza.
    Quanto dici è molto pericoloso, implicitamente stai consigliando a quelle donne, che ti posso assicurare sono molte, di subire in silenzio. Stai negando loro la possibilità di vivere.

I commenti sono disabilitati.