San Martino: speciale per i latisanesi lontani

Oggi un articolo di servizio, dedicato a chi è lontano

Oggi un articolo cosiddetto “di servizio” che ai latisanesi presenti magari non serve a nulla, ma che dedico a tutti quelli, e sono molti, che ci seguono da lontano, a quelli che mi scrivono dicendo  “sono di Latisana” anche se oggi vivono lontano, per scelta, per matrimonio o per i casi della vita. Pubblico quindi un articolo con molte foto di San Martino, fatte proprio ieri mattina (11 nov) e che rappresentano quello che i….lontani….hanno perso di vedere. Oddio, a dir il vero non hanno perso molto, a parte l’enorme afflusso di gente e i complicati casini del traffico e della viabilità e quindi ci aggiungo due considerazioni. La prima:  (leggi tutto)


poche bancarelle, poche davvero se confrontate a Portogruaro, a Cervignano, a Codroipo, a Rivignano o a San Donà di Piave e non ne conosco il motivo, ma credo bisognerebbe fare qualcosa per aumentarle; la seconda: perché non lasciare a casa i ragazzi delle scuole a San Martino? So bene che non è il patrono ma chissene…..un giorno di festa in più non è la fine del mondo e avremmo avuto la mattina piena, di figli e genitori. Comunque sia, buona visione ai latisanesi lontani. Mandi ,mandi

Condividi il post!

PinIt