segnaletica, suocera a Sabbionera, trasparenza, politica e mense

{jcomments on}Dopo il semaforo, le informazioni

FURTO A PRECENICCO

Rubati nella notte cavi di rame per svariate migliaia di euro, nel cantiere dell’impianto di Biogas che si sta realizzando a Precnicco, a ridosso di Paludo

Come abbiamo documentato fotograficamente, sono stati (finalmente) levati i semafori all’incrocio di Via Volton ai Picchi, ma i pali di sostegno sono rimasti a disposizione. Il Comune, in accordo con Friuli Venezia Giulia Strade, che ricordiamo è l’ente che gestisce la S.R. 354, ora ha predisposto l’installazione di alcuni grandi pannelli informativi, nelle due direzioni, per indicare Latisana, Autostrada e Ospedale, e dall’altra parte Lignano, Bibione ed Aprilia. Poi forse si mette la parola fine a questo cantiere infinito. La preoccupazione ora si sposta a Paludo e a Pertegada, che saranno interessati ai lavori nella fine del 2012 e primavera del 2013. In Regione si vota in primavera del 2013.

Trasparenza negata   ( se volete leggere tutto l’articolo, cliccate su leggi tutto)

 

 

La trasparenza nell’Amministrazione Pubblica non è mai abbastanza ed evita soprattutto il sospetto e l’inutile chiacchiericcio; per questo talune amministrazioni comunali, citiamo ad esempio la vicina Lignano Sabbiadoro, hanno deciso di mettere on line, consultabili da tutti, non solo le delibere del Consiglio Comunale e della Giunta, ma anche le determine, ovvero quegli atti ordinari (ma anche non troppo) che vengo fatte negli uffici dai dirigenti. Non si tratta di un obbligo, come giustamente e cortesemente ci ha spiegato la Segretaria Finco di Latisana, ma piuttosto di una scelta amministrativa, che ogni Comune attua. Non vogliamo certamente pensare che a Latisana ci sia meno trasparenza che in altre amministrazioni e pertanto siamo a chiedere: “a quando le determine pubbliche on line?”.

La politica in letargo

C’è una strana abitudine a Latisana, quella di rimandare tutte le azioni politiche a “dopo l’estate, a ottobre, quando si torna dalle ferie”, come se anche i problemi e le aspettative della gente andassero al mare sotto l’ombrellone. Ci siamo talmente abituati che nemmeno ci facciamo caso. L’unica azione politica degna di tale nome, almeno che io sappia, è quella di “Un’Altra Regione”, ovvero la crescita e la proliferazione di quello che chiamiamo, per farla breve, come PDL2.  Andata alle urne a Trieste con il fondatore Bandelli e a Latisana con la candidatura di Ezio Simonin con le “altre “ locali, ora il prossimo passo di “Un’Altra Regione”  è quello di correre nelle amministrative del 2012, Gorizia, Grado, Monfalcone e, per quello che ci riguarda, Lignano Sabbiadoro e di preparare le basi per le regionali del 2013. Nella nostra zona il coordinatore di “Un’Altra Regione” è Ferruccio Casasola e proprio lui si è mosso recentemente nella località turistica per trovare alleanze e presentare la lista con un candidato sindaco condiviso oltre naturalmente alla lista “Un’Altra Lignano”. Al momento tutto è magmatico e si combattono ancora battaglie di trincea, ma entro qualche settimana la situazione dovrebbe chiarirsi. Una cosa è certa: a Trieste hanno paura di questa crescita e anche Daniele Galasso, referente locale del PDL, non vede di buon occhio il consolidarsi della spaccatura del centro destra. Spaccatura esistente anche nell’UDC, ma in percentuali più basse. Noi seguiremo la cosa con il nostro sito gemello  www.lignano-sabbiadoro.it che, nato da poco, ha già fatto registrare numeri sorprendenti: meno carta stampata e più web, questa ormai è la regola.

Mense scolastiche

Per le materne e le mense scolastiche relative sono in vendita i buoni pasto; la tariffa è di 3.10 euro a pasto e i blocchetti da 31 euro per 10 pasti sono in vendita in banca e in posta. Dopo aver pagato si ritirano i buoni in comune o in asilo.  Circa 100 euro al mese non sono mica pochi.

Avete una suocera?

Se avete una suocera e le volete bene, fatela allenare sul saliscendi di Sabbionera, magari con la bicicletta e andando su e giù dalla statale e dal ponte verso il basso, verso l’ospedale. Se lo farà spesso vi ringrazierà, sarà un ottimo allenamento per le gambe e l’equilibrio.  Ma il progettista ha provato a fare la salita-discesa? Ecco le due foto.

Condividi il post!

PinIt