sette, mercato, comitato, pasqua, Passione, distretto, marcia degli asparagi, dragaggistop, punto nascita

22° Marcia degli asparagi

Giovedì 25 aprile a partire dalle 8.30 di mattina, a Gorgo di Latisana, nell’ambito dei festeggiamenti di Asparagorgo, manifestazione podistica non competitiva a passo libero, sui tre percorsi di 7, 13 e 21 chilometri. Chioschi e ballo al coperto; ricavato a favore dell’Agmen.

Distretto

Si parla molto del distretto della Nautica per Latisana, Marano e Lignano; ieri assieme al Messaggero è stato distribuito anche Udine Economia, periodico della Camera di Commercio. All’interno un interessante confronto tra i vari candidati alla presidenza della Regione; si parlava di distretti. Abbiamo letto di tutti i distretti, tranne del nostro. Ci sono quelli delle tecnologie digitali, del coltello di Maniago, della sedia del manzanese, dell’agro alimentare di San Daniele, della componentistica di Pordenone, del caffè di Trieste e del mobile del Livenza. Non ho visto il distretto della nautica. Forse dimenticanza, o forse occorre ancora farlo.

Auguri dal Comitato  — segue  —  clicca —

A nome del Comitato per la difesa del Lascito Toniatti, si ringraziano i cittadini sottoscrittori della nostra petizione che con la loro adesione, con oltre 1.500 firme finora raccolte, hanno dato forza e vigore alla nostra iniziativa che intende tutelare gli interessi di tutti i cittadini latisanesi, ed in particolare gli anziani, destinatari della generosa donazione della signora Teodolinda Toniatti.   Rivolgiamo  un ringraziamento anche a tutti i cittadini dei paesi limitrofi che hanno firmato contro gli sprechi derivanti dalla prevista costruzione di un nuovo Hospice e di una nuova RSA, strutture già esistenti nella sede ospedaliera di Latisana, in completa efficienza e dichiarate “di eccellenza” da apposite commissioni. APPROFITTIAMO DELL’OCCASIONE PER AUGURARE A TUTTI I SOTTOCRITTORI, A TUTTI I CITTADINI LATISANESI,  I MIGLIORI  AUGURI DI BUONA PASQUA

Per il Comitato Pietro Pitacco, Ernesto De Marchi, Gianfelice Colonna

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Associazione culturale musicale San Paolino, sezione di Latisana. alla c. a. del bacucco di Latisana.  Oggetto:  ringraziamenti.  L’associazione culturale musicale San Paolino, sezione distaccata di Latisana,  con il presente comunicato, ringrazia tutti coloro che hanno partecipato mercoledì sera in Duomo, alla rappresentazione della PASSIONE DI CRISTO. Evento nel quale, attraverso la recitazione del Vangelo, e la proiezione artistica delle icone sacre accompagnate dalla musica del gruppo ottoni San Paolino , è stato possibile rivivere il calvario di Cristo in un atmosfera coinvolgente e originale. Un particolare ringraziamento alla consigliere con delega alla cultura Lauretta Iuretig, la quale promotrice dell’evento, ha presentato l’inizio della serata, conclusasi con i ringraziamenti del Diacono Diego Moretti in rappresentanza di Mons. Carlo Fant e del presente Sindaco Salvatore Benigno. L’associazione San Paolino termina cosi la sessione di concerti quaresimale, prossimo impegno importante, sarà il 2 giugno, ore 20:30, presso il teatro Odeon, nella quale in occasione della festa della repubblica, si esibirà l’orchestra al completo, eseguendo un repertorio operistico sinfonico nazionale tratti da G. Verdi e G. Puccini.  Cogliamo l’occasione di augurare a tutti gli amici latisanesi, un sereno augurio di buona Santa Pasqua.   Il Delegato rappresentante – MARINO ALEX                                                                       

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Comune di Latisana. Mercato settimanale. Adeguamento e riorganizzazione senza rivoluzionare la struttura attuale. Operazione compiuta in sinergia: incontri con gli operatori.  Si avvierà un tavolo di confronto con gli operatori.  Senza fughe in avanti che non abbiano il consenso di chi opera settimanalmente sulla piazza.  Nuova linfa alle attività.  L’Amministrazione comunale di Latisana (Ud), perseguendo quanto indicato nel proprio programma elettorale, ha intrapreso un percorso di adeguamento e riorganizzazione del tradizionale mercato settimanale che si svolge nelle piazze della città.  L’intendimento non è certo quello di rivoluzionare la struttura attuale, che ormai fa parte integrante delle tradizioni locali, ma quello di adeguare e riorganizzare la dislocazione delle aree commerciali, cercando così anche di dare nuova linfa alle attività.  “La fase di analisi è partita quasi un anno fa – spiegano il sindaco, Salvatore Benigno, e l’assessore Andrea Tognato -, anche sulla base di elaborati predisposti negli anni precedenti -. Fin da subito si sono organizzati degli incontri con gli operatori e i loro rappresentanti di categoria, per informarli della volontà dell’Amministrazione di procedere su questa via”.  La prima azione concreta avviata dall’assessorato al commercio, in sinergia con la Polizia municipale e l’ufficio comunale Lavori pubblici, è stata quella di verificare la situazione allo stato dell’arte. Sono state rilevate, quindi, per tutte le postazioni, le aree occupate,  confrontandole con le concessioni rilasciate al momento dell’avvio dell’attività.  “Una volta scattata la fotografia della situazione attuale, sono rilevate alcune situazioni problematiche per quanto riguarda le vie di fuga e le norme di sicurezza necessari per permettere l’accesso ai mezzi di pronto intervento. Questo, infatti, è il primo obiettivo che si intende perseguire: la messa in sicurezza delle zone attualmente più a rischio”.  “Nelle prossime settimane si procederà, quindi, intervenendo su queste priorità assolutamente inderogabili. Di pari passo si avvierà un tavolo di confronto, cui saranno invitati gli operatori  e gli enti coinvolti. In quella sede saranno presentate anche alcune proposte per ulteriori adeguamenti della struttura commerciale nella sua totalità, ma senza fughe in avanti che non abbiano il consenso di chi opera settimanalmente sulla piazza”.

La Sette apre

La sua sede elettorale per le regionali, proprio davanti al municipio…….. casa e bottega……..

Nuovo stop ai dragaggi

Se non ci fosse da piangere per il turismo e i posti di lavoro persi e che si perderanno, verrebbe da ridere: siamo all’assurdo. Dopo lotte , proteste e prese di posizione, dopo anni di nulla, finalmente pareva avvicinarsi il tempo dei dragaggi del Canale Coron, fondamentali per la nautica di Aprilia. Invece il Comune di Marano Lagunare, che peraltro possiede mezza Aprilia Marittima e incassa IMU e tasse di quella parte di darsena, ha posto il veto solevando possibili danni ai pescatori e difendendo interessi di parte. Non sappiamo chi ha ragione, ma questa volta, questa specifica volta, siamo daccordo con Grillo: se ne devono andare tutti a casa, dal Presidente all’ultimo consigliere comunale. Tutti. A casa.

Condividi il post!

PinIt

Un commento su “sette, mercato, comitato, pasqua, Passione, distretto, marcia degli asparagi, dragaggistop, punto nascita”

  1. maurizio ha detto:

    Dragaggi: storicamente il friulano è sempre stato un popolo di “sotans” ma evidentemente il comprensorio latisanese lo è ancora oggi e queste situazioni “squisitamente politiche”, sono lì a ricordarcelo. Intendiamoci, non è che a Trieste non freghi nulla del turismo FVG ma sembra piuttosto che percepiscano, quando non è ignorata, questa escrescenza turistica (Aprilia Marittima) con un certo fastidio. Sorrido quando il Bacucco, parlando delle 4 barche e 2 servizi ormai rimasti, usa pomposamente il termine “distretto nautico”. Purtroppo, nella chiosa del suo post “Distretto”, c’è l’esatta percezione triestina della situazione: “INESISTENTE”. Un po’ colpa dei nostri/vostri politici, un po’ causa del territorio, un po’ anche “merito” nostro, ma questa è la realtà.
    P.S. Nelle “situazioni squisitamente politiche” rientrano anche i casi “Punto nascita” e “Petizione Hospice/RSA”. Spiacerebbe se, in un prossimo futuro, dovesse valere anche per loro, la stessa chiosa.

I commenti sono disabilitati.