sisley, erba e aiuole, scrittore – scrittrice, crisi?, via nazario sauro, tav, titiano, udc, teghil, lignano e latisana

Sisley addio

Un segnale non incoraggiante per il commercio locale: il negozio in franchising della Sisley di Piazza Indipendenza ha chiuso. Riaprirà una nuova società, nuova firma, sempre abbigliamento. Un bel marchio che se ne va. Auguri ai nuovi.

Crisi? Non per tutti

Per esempio non c’è crisi di sicuro per la Bluenergy, la multi utility partecipata pubblicamente che ovviamente ragiona in termini da….partecipata. Sul loro sito leggiamo: ……la “vision” aziendale sviluppata da Bluenergy è quella di acquisire un posizionamento competitivo “distintivo” nel mercato nazionale grazie allo sviluppo di nuovi canali di vendite e ad un approccio commerciale orientato alla valorizzazione del Cliente….. Quindi mi comporto da cliente. Ricevo in casa un volantino dove si pubblicizza la loro nuova offerta, per la legna in tronco o pellet. Si capisce immediatamente che è una operazione commerciale, compra e vendi da altri, ma proviamo. Numero verde, squilla, squilla, squilla, poi parte la vocina registrata, scegli, seleziona, attendi….attendi……attendi…. (potevano assumere un paio di centralinisti in più??)…attendi e poi….ecco una persona umana. Che non sa nulla, non sa il prezzo, non sa i tempi di consegna, la qualità, non sa nulla. Sa solo che deve prendermi il nominativo e farmi richiamare da un ufficio commerciale…. Se era un “privato”…avevo già la legna a casa probabilmente.

Via Nazario Sauro, problema doppio

Con alcune foto abbiamo tentato di evidenziare due situazioni di pericolo potenziale, per automobilisti, ma soprattutto per chi va in bici o sulle moto. In entrambi i casi si tratta di scarsa visibilità in uscita. Nel primo caso siamo all’intersezione della strada con Viale Stazione; già mesi fa avevamo sottolineato il problema (esiste uno specchio parabolico che non aiuta molto), problema che è stato ingigantito da una riparazione di un tubo dell’acqua che perdeva. Il cassonetto è stato spostato e ora proprio non si vede chi arriva dal centro. Nel secondo caso i lavori di ristrutturazione della Despar hanno portato ad una uscita in senso unico dal parcheggio, e qui la vicinanza della casa e la ristrettezza del marciapiede accentua la pericolosità, sia a destra che a sinistra. Guardate o andate a provare.

Ronchis dorme più serena

Ieri, giovedì, il Commissario governativo per la TAV Venezia Trieste ha detto chiaramente che la stessa TAV non si farà; solo un adeguamento della tratta esistente. Allora esiste ancora qualcuno con del cervello…. Bene , meglio così.

Errata corrige

Ieri Luca Menegaldo aveva scritto … “Di siepi ne esistono ben due. La prima di leopardiana memoria non precludeva lo sguardo nell’infinito, la seconda dello scrittore Harper Lee( dell’omonimo film premio oscar)…”. Oggi  Marina Cosatti (grazie) giustamente corregge il sesso della statunitense. Diamo alle donne quello che è delle donne.  Luca paga da bere ( a lei).

Crisi di virilità

La festa degli uomini del 2 agosto è passata in sordina; c’è crisi anche di virilità!

Domenica 5 agosto a Titiano

Alle 18.00 partenza della Processione in barca della Madonna della Neve e arrivo lungo il fiume Stella a Titiano e Santa Mesa per la Festa della Madonna della Neve. Magari nevicasse un po’…..una mezzoretta….

Segnalazione, atto secondo

Ieri abbiamo pubblicato queste note: …. Salve Bacucco, è permesso, posso dire una cosa? Può un’amministrazione comunale acquistare fiori e piante varie, incaricare una squadra per piantumarle nelle varie aiuole sparse pel territorio, abbandonarle a se stesse e oggi rimandare una squadra ad estirparle perchè morte stecchite dalla siccità? Nel frattempo siamo andati a chiedere a chi di dovere (che confermano), e ci dicono che con le nuove assunzioni dei lavori socialmente utili cercheranno di porre rimedio alla cosa. Oggi riprendiamo perché il “segnalatore” ci integra la cosa, con frase e foto. Eccole: … come promessoti,  ecco le foto;  non sono tanto belle, fatte col tel. ma rendono bene l’idea. Si vedono anche i segni dei mezzi dei “manutentori” e due siti di piante sradicate, erbacce ovunque ed infine il felicissimo posto del tabellone informazioni. Un’autista per poterlo leggere, quando funziona, o si ferma in mezzo alla rotonda o………mandi!  – lettera firmata –

Dal Perbenista, copia incolla

Domani sera si riunirà il direttivo provinciale dell’Udc per valutare la “questione latisanese”. Il gruppo di Compagnon, solidale con il vice sindaco Angelo Valvason e Daniela Lizzi, proporrà il commissariamento della sezione e di nominare al posto dell’attuale coordinatore Enrico Plozzer il consigliere regionale Alessandro Tesolat. In questo modo il braccio destro del deputato di Povoletto andrebbe a colonizzare Latisana in vista delle prossime elezioni regionali sottraendo a Fabrizio Anzolini un feudo fino a poco tempo prima del vicesegretario provinciale Antonio Dalla Mora. Tuttavia l’altra componente si dice certa dei numeri, anche perché parrebbe esserci ad attendere il segretario provinciale Ottorino Faleschini una bella letterina dell’on. Antonio De Poli che chiederebbe chiarimenti scritti sulla legittimità statutaria dei provvedimenti di sospensione presi nei confronti dei consiglieri comunali ribelli. Sembrerebbe, difatti, che il segretario provinciale non avrebbe alcun titolo per sospendere dal partito un iscritto. Inoltre, nella stessa missiva di De Poli, pare vi sia una richiesta di accertare se corrisponda al vero o meno l’iscrizione del vice sindaco Angelo Valvason ad una loggia massonica, cosa che, se confermata, comporterebbe la sospensione di quest’ultimo dall’Udc. La seconda puntata della resa dei conti scudocrociata, sarà poi lunedì prossimo in direzione regionale quando Compagnon e Zappalà proporranno un esemplare punizione per Fabrizio Anzolini, reo di aver espresso democraticamente una propria opinione non condivisa dal gotha del partito locale. In sostanza l’aver espresso l’idea di una futura alleanza regionale e non solo nazionale fra Udc e Pd potrebbe costare al pupillo di Casini la delega di vice segretario regionale, facendo divenire Alessandro Tesolat vice segretario regionale unico dell’Udc.

n.d.b, nota del Bacucco: neanche qui si fa il nome dell’innominato. Non lo fa nessuno, né Tommaso Cerno sul Messaggero, ne i due consiglieri nella lettera, ne Valvason, ne altri consiglieri, nessuno. L’Innominato. Manzoni con i Promessi Sposi ha fatto scuola.

Sito

Uno dei siti più visitati in assoluto in Italia è www.comuni-italiani.it. In questo sito si possono trovare tutte le informazioni relative a qualsiasi comune d’Italia, dagli abitanti, ai kmq, alla cartina toponomastica, all’amministrazione comunale etc. Ed è qui che vorrei soffermarmi. L’amministrazione indicata è quella precedente pdl-lega con sindaco Silvano Delzotto, ma aspetto ancora più sconcertante è che il vice sindaco indicato è Salvatore Sapienza che ha dovuto dare le dimissioni per le note vicende ancora durante il mandato della vecchia amministrazione Credo che sarebbe giusto operare le debite correzioni, primo perchè l’amministrazione e il suo sindaco sono cambiati da 3 mesi, secondo perchè un sito di tale levatura che ha migliaia di accessi al giorno deve essere aggiornato costantemente, o almeno quando vi sono situazioni  tali come il cambio di amministrazione. Purtroppo a Lignano all’interno dell’amministrazione non abbiamo un ufficio o una persona che si occupa dell’ufficio stampa, che sarebbe preposta anche a queste funzioni, in quanto riguardano le informazioni della località a carattere nazionale, e riguardano anche l’immagine della località stessa. Luigi Damiani

Dobbiamo invece dire che il comune di Latisana è estremamente attento al suo sito istituzionale, in quanto ha già inserito tra gli assessori la Spagnolo della Lega dopo il rimpasto di pochi giorni fa.

Questa è la dimostrazione dell’attenzione che viene data al sito da parte dell’amministrazione di Latisana, mentre quella di Lignano sembra non interessarsi minimamente. Luigi Damiani

Da Il Perbenista

La Giunta Tondo aveva nominato nel 2009 per Trieste, Adalberto Donaggio (3.214,03 euro mensili lordi), per Pordenone il Sindaco di Claut Gionata Sturm (3194,03 euro mensili lordi), per la Carnia la moglie dell’avv. Massimiliano Basevi, Francesca Bruni (3154,03 mensili lordi), per il Tarvisiano l’ex guardia forestale Maurizio Dunnhofer (3094,03 euro mensili lordi), per Udine e Lignano, l’oramai ex assessore al Turismo di Lignano Carlo Teghil (3544,83 mensili lordi), per Gorizia e Grado, la dipendente comunale Federica Ghirardo (3364,83 mensili lordi). Nel 2010, erano stati immancabilmente prorogati per ulteriori due anni. Pochi mesi fa Tondo e la Seganti decisero di portare da sei ad otto i responsabili territoriali, salvo l’altro giorno con una finta spending review riportarli nuovamente a sei. Questa sera con un fuorisacco degno del peggior ladro di galline la giunta Tondo in pieno agosto a lavori d’aula conclusi ha rinominato cinque dei sei responsabili Aiat da qualche mese decaduti. A Tarvisio al posto di Maurizio Dunnhofer, la Seganti ha nominato in quota Lega Nord Guglielmo Moschitz. Intanto in Friuli il settore turistico è sempre più in crisi, ma non ditelo a nonno Edi oppure si sveglia.

Condividi il post!

PinIt

4 commenti su “sisley, erba e aiuole, scrittore – scrittrice, crisi?, via nazario sauro, tav, titiano, udc, teghil, lignano e latisana”

  1. luca ha detto:

    cospargo il capo di cenere e sono pronto a pagare da bere……ho visto il film ma non ho letto il libro….chiedo scusa e in futuro starò più attento…..

  2. Paolo Miotto ha detto:

    Un momento!!!Adesso che Casini si allea con il PD,cambia tutto!!!Tesolat può attendere mentre il buon Anzolini Fabrizio potrà continuare a fare il suo…o mi sbaglio????

  3. non parlare per niente ha detto:

    le foto del verde si riferiscono a due diversi gruppi di aiuole entrambi di propieta’ delle provincia di udine gestite da gestione strade fvg e solo quelle della rotonda di crosere in gestione al comune di latisana in virtu’ di un accordo con fvgstrade, le altre foto si riferiscono all’ incrocio di via beorchia non in gestione al comune di latisana ma comunque sfalciate dall’ ente per decoro pubblico, le piante in questione sono state piantumate da un confinante senza alcuna autorizzazione ,quindi di sua competenza la manutenzione, piantumati dal comune 3 gelsi che vengono regolarmente bagnati dall’ ente, i segni sul “manto erboso” sono provocati da chi usa le suddette aiuole come parcheggio e dai turisti per Lignano che le utilizzano come latrine e non dai mezzi dei “manutentori” come da lei falsamente affermato, sarebbe stato bene fotografare la quantita enorme di rifiuti ai bordi di sudette aiuole, segno della civilta’ dei latisanesi e dei sopracitati turisti.
    Altro discorso la manutenzione delle rotonde di crosere di competenza del comune e evidentemente non eseguita come di dovere, ma a discolpa dei servizi tecnologici( l ‘ ufficio responsabile) c’e’ da evidenziare la megalomania dei latisanesi che con risorse miserabili pretendono di mantenere una quantita spropositata di parchi, fontane, aiuole
    la cui gestione richiederebbe risorse superiori a quelle di un piccolo paese di 13000 abitanti che si crede una citta’.

  4. il_bacucco ha detto:

    riceviamo e volentieri mettiamo qui sotto….
    Gentile “il bacucco”, poche parole soltanto per rispondere a “non parlare per niente” . Intanto il termine falsamente se lo può riprendere perché i luoghi sono nel territorio comunale e le foto si commentano da sole, infatti si vedono benissimo i rifiuti ai bordi delle stesse e i turisti che deviano dalla strada per Lignano per fare la pipì proprio lì.Le traccie sono delle ruote gemellate del camion della manutenzione e comunque la mia è stata solo una semplice richiesta di informazioni sullo stato delle aiuole non sulla loro spartizione che al comune cittadino può non interessare. Non dirò più una parola in merito. Ti ringrazio per l’accoglienza, mandi

I commenti sono disabilitati.