spagnolo, grillo, moto in spiaggia, barche bruciate, treni

Pasqua a motore

Fine settimana motoristico in spiaggia a Bibione; nella vicina località turistica viene organizzato un doppio appuntamento con le due e quattro ruote: Beach Motor Race e Supermarecross Trofeo G. Di Stefano. Si inizia sabato 30 con una gara al buio, inizio alle 18.30 e termine alle 23.30, ma le prime prove già a partire dalle 16.30. Lunedì 1 aprile invece dall 9.00 prove libere e poi alle 14.00 il via alla gara. Ecco le locandine. — segue  — clicca —

Da Maddalena Spagnolo riceviamo e volentieri pubblichiamo

Commento. -L’astensione della Lega Nord sulla richiesta della minoranza riguardante il vicesindaco è motivata dalle vicende accadute nel corso delle ultime elezioni amministrative. Come ricorderete all’epoca la Lega Nord, dopo plurimi mandati in alleanza con il PDL, si è presentata autonomamente per il veto di carattere sovracomunale del proprio partito di stringere alleanze con l’UDC, che aveva già sottoscritto l’alleanza con il PDL, veto che peraltro ha riguardato solo quel periodo. La recente votazione riguardava in sostanza la scelta riguardante il vicesindaco UDC risalente a quel periodo, pertanto la Lega Nord ha preferito coerentemente astenersi dalla votazione, a maggior ragione alla luce del fatto che comunque la maggioranza aveva i numeri per rigettare la richiesta della minoranza. Riguardo la richiesta di mostrare i pagamenti TOSAP, ai sensi dell’art. 3 co. 67 L. n. 549/95 l’occupazione di spazi ed aree pubbliche a carattere politico che occupino un’area inferiore ai 10 mq è esonerata da tale pagamento. Grazie e buona domenica

Treni fermi

Un guasto a un locomotore in quel di San Stino ha provocato rallentamenti sulla linea ferroviaria Venezia Trieste; i disagi e ritardi dalla prima mattina sino a fin dopo mezzogiorno.

Barche bruciate

Spero che non sia vero. Spero davvero che non sia vero quello che è scritto sulla stampa, ovvero che la causa dell’incendio delle due barche, una di una coppia di Bergamo e l’altra di una società di Bibione, sia dovuto ad un malfunzionamento di impianto che solo poche settimane fa sarebbe stato revisionato. I servizi, nella nautica, fanno la differenza, in quanto certo non possiamo competere con i fondali ed il mare della Croazia. Servizi, cortesia, eno gastronomia sono elementi fondanti il comparto nautico a Latisana e a Lignano. MI auguro che la causa sia diversa da quella di un impianto revisionato……..così!

La parabola di Grillo

A seguire i post, a leggere i blog, a cinguettare in rete si avverte leggera la sensazione che la parabola di Grillo sia in fase di stanca. La gente aveva bisogno di dare una spallata alla politica, aveva bisogno di demolire il tempo del “palazzo” con tutti politicanti, ma pochi si sentono come Sansone tra i Filistei, anche perché la sensazione è che “sansongrillo” si ritiri in una delle sue ville al mare, piuttosto che morire tra le macerie. Insomma ancora un paio di caxxate a Roma e Galluccio, che aveva le porte spalancate verso la Regione, dovrà faticare non poco per convincere gli elettori, altro che sfuggire ai dibattiti. Certo da qui al 21 aprile tutto può accadere, in bene o in male, ma secondo me anche Sansongrillo l’ha capito, e soprattutto l’hanno capito i parlamentari, che parlano (poco) con Casaleggio e molto con i cittadini.

Condividi il post!

PinIt

11 commenti su “spagnolo, grillo, moto in spiaggia, barche bruciate, treni”

  1. Laura Parise ha detto:

    Lascio un commento sulla “parabola” di Grillo.
    Secondo me il M5S è un modello che si adatta benissimo a livello regionale dove: 1) la democrazia diretta è resa possibile dalla partecipazione ai meetup in cui ciascun cittadino può portare il suo contributo, 2) non esiste un “cordone ombelicale” che lega i candidati stellati a Grillo e Casaleggio, 3) non si pone il problema della fiducia e i rappresentanti del M5S che approdano al consiglio regionale (o comunale) sono liberi di votare decisione per decisione. A livello nazionale manca invece la piattaforma per l’esercizio della tanto sollecitata democrazia diretta e questo causa non pochi problemi.
    Per la nostra regione, quindi, è un momento delicato: un errore a Roma condiziona il risultato delle elezioni. E sarebbe un vero peccato: giovedì scorso sono andata a Lignano ad ascoltare alcuni dei candidati cinque stelle della circoscrizione di Udine e ne sono rimasta entusiasta. Argomenti come “salvaguardia del territorio, risparmio energetico, mantenimento delle infrastrutture esistenti” (solo per citarne alcuni) fanno ben sperare per il nostro futuro.

  2. Massimo Della Siega ha detto:

    Volevo solo far presente che governare una Regione , tra l’altro a statuto speciale , significa farsi carico di qualcosa di un po’ più complesso della salvaguardia del territorio e promozione delle energie alternative . ECONOMIA , IMPRESE , INVESTIMENTI , INDUSTRIA, ARTIGIANATO , TURISMO , SANITÀ , ecco qualche argomentuccio sul quale qualche idea bisognerebbe averla , evitando magari di pensar di risolvere tutto con qualche sondaggio via web . Qui ci va di mezzo il nostro futuro .

  3. Laura Parise ha detto:

    Le idee del M5S infatti riguardano la sanità, l’istruzione, le attività produttive, le infrastrutture, il turismo… Sono idee molto concrete e vengono discusse nei meetup e nei gruppi di lavoro (che non sono certo sondaggi via web). Chiunque sia portatore di proposte nuove o possieda le giuste competenze per stabilire come meglio attuarle può attivarsi e partecipare.

  4. Massimo Della Siega ha detto:

    Quindi una sorta di “democrazia assemblearistica”, che noi che abbiamo qualche anno in più ricordiamo molto bene come un’eredità del vecchio ’68. Comunque , per non apparire eccessivamente prevenuto ( solo un poco) , gradirei poterli apprendere questi fantastici programmi “molto concreti ” , anche perchè , fino ad ora , ho sentito parlare solo di energie alternative, salvaguardia del territorio e NO-TAV . E poi mi chiedo : come fanno ad esserci “programmi concreti” se la costruzione e approvazione degli stessi sarà sottoposta ai “meetup” e ai gruppi di lavoro ? Comunque rimango in curiosa attesa .

  5. davide ha detto:

    Per quanto mi riguarda preferisco una curiosa attesa che una disillusa rassegnazione…

  6. Laura Parise ha detto:

    I programmi del M5S si trovano in rete; esiste il sito del movimento 5 stelle del Friuli, di Trieste, di Udine, della Bassa Friulana… I meetup funzionano da tempo e i primi gruppi sono nati nel 2008; si tratta di una realtà già diffusa sul territorio.
    La portata innovativa del M5S può essere condivisa o meno, ci si può avvicinare con spirito critico o prevenuto, con curiosità o diffidenza. Finalmente, però, esiste un’alternativa di voto per chi non si sente più rappresentato dalla “vecchia politica” che giorno dopo giorno si dimostra sempre più lontana dai bisogni delle persone e sempre più irrispettosa nella gestione del bene pubblico. Preferisco anch’io la curiosa attesa rispetto alla disillusa rassegnazione… e se durante questa attesa mi accorgerò di poter fare qualcosa di utile sarò ben felice di portare il mio contributo!

  7. il_bacucco ha detto:

    potresti chiedere a Galluccio cosa farà del punto nascita….noi glielo abbiamo chiesto varie volte, senza risposta

  8. Massimo Della Siega ha detto:

    Realtà già diffusa sul territorio … A Latisana non sembra se non per i voti , ma i voti non sono partecipazione , oggi ci sono domani chissà … e comunque sia una politica basata sugli interessi di chi ci sta o ha il tempo materiale per stare dietro ai meetup , quello che esce esce , senza una struttura che si faccia carico di “governare la complessità “, se non i dictat di qualche guru , prima o poi metterà in evidenza i propri limiti concettuali .

  9. Massimo Della Siega ha detto:

    Fermo restando che , per non essere frainteso , il voto degli elettori va sempre rispettato e una ragione se 5stelle spopola c’è di sicuro. Farsi carico di cercare soluzioni all’evidente declino della rappresentanza politica è cosa buona e giusta. La discussione è nel merito degli strumenti . Perchè la soluzione alla fine non sia poco efficace . E di efficacia c’è un bisogno vitale .

  10. Laura Parise ha detto:

    Sono d’accordo, abbiamo bisogno di soluzioni efficaci o rischiamo di disperdere anche le poche risorse che rimangono. Penso comunque che una realtà nuova e propositiva come quella del M5S vada quantomeno compresa prima di essere giudicata.
    Mi permetto solo di riprendere questa affermazione di Massimo Della Siega “una politica basata sugli interessi di chi ci sta …prima o poi metterà in evidenza i propri limiti concettuali”: io ho ancora la voglia di credere che ci siano persone che fanno politica basandosi sugli interessi della collettività. Grazie per lo scambio di idee.
    Rispondo al Bacucco: chiedere è lecito, proverò.

  11. Massimo Della Siega ha detto:

    Una estrapolazione che non rende giustizia al senso del mio ragionamento . Comunque auguri a noi tutti .

I commenti sono disabilitati.