tartufi, pd cervignano, 30enni, g, gemellaggio,

Cervignano del Friuli

Si è concluso ieri il San Martino di Cervignano del Friuli; non siamo andati a vederlo, ma il loro pieghevole riportava un programma molto ampio e intenso. Tra gli appuntamenti segnaliamo il “Palio di San Martino”, qui sviluppato in chiave agonistica tra Associazioni, anziché tra Frazioni come da anni suggerisco invano. Ma queste poche righe nascono da una nota curiosa, il pieghevole della festa, il solito libricino pieno zeppo di sponsor e con il programma, contiene due nomi che hanno catturato la nostra attenzione: la Farmacia Comunale e il PD. Farmacia Comunale c’è a Lignano e c’è anche a Cervignano, perché a Latisana no? E che fine ha fatto la nuova farmacia di Aprilia Marittima? E soprattutto…. Avete mai visto un logo di un partito “sponsor” di un pieghevole della Fiera del paese? … qui poteva essere PdL (mai PD….), ma francamente a Latisana mai visto.

Gemellaggio ecc ecc

Gentilmente Alex Marino ci scrive per dirci che aveva, inavvertitamente, pubblicato un programma del gemellaggio (che noi abbiamo copia – incollato) non esatto. Alex chi chiede di togliere l’articolo e, ovviamente, acconsentiamo. Alex ci farà avere il programma completo e aggiornato quanto prima. Buon lavoro a tutti.

L’Urlo del “G” atto

….ovviamente il riferimento, peraltro già fatto, è al famoso quadro di Munch.

DSCN3370

30

I trentenni ci sono, vedi i commenti.

Da tempo chiedo al Comune e alla Pro di darsi una svegliata per il Settembre DOC, sia con l’introduzione di piatti e prodotti tipici, sia con la creazione di un angolo di qualità alternativo a panche e bicchieri di plastica. Consiglio a tutti una visita a Muzzana sabato e domenica.

Fiera del tartufo bianco pregiato friulano a Muzzana del Turgnano (Udine), 23 e 24 novembre 2013

tavolo muzzana

Alla scoperta di un “tesoro della terra” raro, capace di appagare il palato e tutti i sensi. Protagonista il “frutto” dell’antica Foresta Lupanica. Tutto pronto per la quarta edizione della festa dedicata a questo tubero tutto da scoprire. “Trifule in fieste”; un prezioso “tesoro nascosto” della terra. Una delizia in grado di appagare e abbracciare tutti i palati, anche quelli più delicati. È il tartufo bianco, capace di sprigionare profumi e sapori indimenticabili, il grande protagonista della fiera “Trìfule in fieste”, giunta alla quarta edizione e di scena il 23 e 24 novembre a Muzzana del Turgnano.  Un evento unico, quello organizzato dall’associazione “Mat” (“Muzzana Amatori Tartufi”), in grado di calamitare non soltanto i turisti-gourmet, ma anche i curiosi che desiderano scoprire questo prodotto e i funghi. Il pregiato tartufo bianco di Muzzana, leccornia rara e affascinante, viene raccolto un paio di settimane prima della fiera nel bosco planiziale del centro situato nella Bassa Friulana. Non si tratta di una distesa di alberi comune, ma di un vero “relitto” dell’era glaciale, sopravvissuto alle bonifiche regionali del secolo scorso. A conferma dell’assoluta eccellenza di questo tubero fuori dal comune, c’è la certificazione forestale sostenibile che fa del tartufo bianco muzzanese un vero “unicum”.  “Trìfule in fieste”, appuntamento a ingresso libero, consentirà a tutti di gustare questo straordinario frutto della terra in abbinamento ai migliori vini del Friuli Venezia Giulia e non, ma anche con pasta fresca, polenta, manzo, uova e capesante: il risultato finale è straordinario, e permetterà ai partecipanti di apprezzare lo spiccato profumo e il gustoso sapore del tartufo locale. A ulteriore garanzia di una manifestazione di altissima qualità, si esibiranno rinomati chef.   Non mancherà la comodità di gustare i sopraffini menu serviti nello speciale ristorante, aperto e riscaldato, approntato nel cuore del paese. Sono circa 200 i posti a sedere, arricchiti da un elegante servizio di piatti in porcellana e bicchieri di cristallo, capaci di rendere ancora più magica l’atmosfera mentre si gustano le ottime specialità a base di tartufo bianco. Il tutto, sotto a “benedizione” del cane da tartufo che è anche il simbolo dell’associazione “Mat”.  Ma non finisce qui. Durante i due giorni della festa, non ci sono soltanto ottimi e pregiati tuberi, ma anche il grande gusto della cucina tradizionale, grazie al ristorante “Friulano” dove talentuosi cuochi sono pronti a stupire i visitatori con sapori carnici, delle Valli del Natisone e “Blave di Mortean”. Il tutto, con la splendida cornice di una Muzzana del Turgnano vestita a festa, dove oltre 40 stand in paese sono pronti ad allietare chi passeggia tra fiori, composte, marmellate, formaggi, artigianato locale e tartufi locali e provenienti da altre zone. La fiera è sostenuta dalla Banca di Credito Cooperativo della Bassa Friulana con il prezioso aiuto di altri partner pubblici e privati. L’inaugurazione ufficiale è prevista per le 11 di sabato 23 novembre, ma già da un’ora prima saranno aperti gli stand. Tante, nel pomeriggio dello stesso giorno, anche le manifestazioni collaterali all’evento, nella sala parrocchiale: dalla presentazione del sito www.boschidimuzzana.it con successivo convegno “Flora e vegetazione delle nostre risorgive” (dalle 15.30), sino all’asta legata al tartufo bianco – inizio ore 17.15 -, il ricavato della quale sarà devoluto per scopi benefici.   Il giorno seguente si parte con la visita al bosco “Selva Arvonchi” alle 9, per proseguire con la giornata di festa, nel contesto della quale è prevista anche l’animazione per bambini, rendendo l’appuntamento a misura di tutta la famiglia. Aprirà già il 22 novembre, invece, la mostra del libro allestita presso “Villa Muciana” di Muzzana del Turgnano, possibile grazie alla collaborazione del gruppo giovanile “La Stanzute”.  Per l’intera durata della fiera gli esperti tartufai saranno a disposizione per spiegare l’arte della raccolta e la storia del pregiato tubero bianco friulano. Chi vuole scoprire questo affascinate, raro prodotto della gastronomia e cultura di casa nostra, potrà trovare a Muzzana quanto cerca. Il tartufo bianco, una meraviglia tutta da scoprire.  http://www.muzzanamatoritartufi.itinfo@muzzanamatoritartufi.it – +39 338 9323907  +39 366 8182462

Trifule-in-Fieste-Muzzana-del-Turgnano-la-sala-allestita-per-la-cena

Condividi il post!

PinIt

Un commento su “tartufi, pd cervignano, 30enni, g, gemellaggio,”

  1. andrea ha detto:

    anche oggi sono intervenuti i pompieri e grazie alle paratie stile Venezia abbiamo le cade asciutte. ma è possibile? alla prima scioroccata sempre così.
    per info chiedete a Geremia Milo che era con noi per capire cosa non va!!!! le fogne secondo qualcuno, le case costruite troppo basse (-60 cm dal livello stradale) per altri… ma a pagare siamo sempre noi…via Daniele Manin 130 Gorgo
    19 novembre 2013

I commenti sono disabilitati.