teatro di paglia, separazione, moda

http://teatrodipaglia.wordpress.com/

Orfani di DOC Estate, manifestazione morta senza epigrafi e senza spiegazioni, ci piace segnalare questa bela iniziativa, che potrebbe dare spazio e opportunità alle molte attività culturali presenti sul territorio; parliamo di quelle spontanee ed autonome, non di quelle che sono sponsorizzate dal Comune (vedi libri che pochi poi leggono e che comunque sono in vendita con vantaggio economico per qualcuno). Un teatro di paglia ci sembra una bellissima idea, anche se le rotoballe hanno un pò reso introvabili le vecchie balle fatte a parallelepipedo. Ma ci si può provare. Magari al….”museo”, così gli diamo un senso….

Foto quiz

A Lignano è la settimana della moda

Doppio appuntamento con  la moda e lo stile a Lignano Sabbiadoro; dopo i lavori della giuria giovedì 5, venerdì 6 luglio alle 17.30 alla Terrazza a Mare, sfilata dei concorrenti alla finale di Moda d’Autore, concorso per stilisti con la partecipazione di ben 29 artisti, che presenteranno 3 abiti ognuno. Caccia ai posti, limitatissimi, della parte sul mare della Terrazza a Mare. Poi sabato, al Beach Village sulla spiaggia, alle 21.30 serata di grande moda con “Lignano in Moda”, ecco i pieghevoli dei due appuntamenti.

Condividi il post!

PinIt

14 commenti su “teatro di paglia, separazione, moda”

  1. matteo ha detto:

    Amanda Sandrelli in Il Giudice Mastrangelo

  2. formentini valerio ha detto:

    A parte il fatto che un teatro di paglia non rispetta alcuna legge antiincendio (ve la immaginate una cicca buttata?), Latisana già possiede un teatrino simile, in cemento, sotto l’argine del Parco Gaspari. Bisognerebbe solo sfruttarlo.

  3. il_bacucco ha detto:

    bravo………………ma il quiz era riferito a una “coppia” latisanese………..

  4. matteo ha detto:

    il quiz vero era capire che ti riferivi a quello???

  5. il_bacucco ha detto:

    a latisana una….coppia……….è scoppiata………ovviamente non parliamo di marito e moglie (cavoli loro)..ma di altro…non dico di più . è solo un divertisement…un calembour…tutto qui

  6. Davide Lorigliola ha detto:

    Geniale, la cosa del teatro di paglia. Grazie per la segnalazione, la sfrutterò per manifestazioni di un certo livello. Non a Latisana, of course

  7. anna ha detto:

    Una domanda a Davide Lorigliola: perché non a Latisana?

  8. paolo miotto ha detto:

    Bacucco,cosi’ non va bene!! Non puoi gettare il sasso e tirare indietro la mano!! Fuori i nomi!!!

  9. paolo miotto ha detto:

    Caro Bacucco cosi’ non si fa!! Tiri il sasso e nascondi la mano!! Fuori i nomi!!!

  10. Massimo Della Siega ha detto:

    Quiz : come in tutti i gialli che si rispettino , bisogna analizzare gli indizi … si parla di “carriere” , non di amore o affini … l’impressione è che la signorina coperta dal punto di domanda centri poco ed abbiano maggiore significato i personaggi maschili in primo piano . Quindi credo che l’interpretazione del Bacucco-Catone faccia riferimento a due uomini che avevano affinità non sentimentali ( professionali? economiche?); comunque il parlare di “carriere” ne presuppone un’opinione censorea, non proprio benevola … Mah , chi sarà mai

  11. Davide Lorigliola ha detto:

    Anna, conosci quel detto dei friulani sui biscotti e gli asinelli? 😉

  12. il_bacucco ha detto:

    forse anna non lo conosce…..e nemmeno io; l’unico che potrebbe adattarsi forse è………. l’è inutil insegnà al mus: si piart timp, in plui, si infastidîs la bestie.

  13. anna ha detto:

    mi sembra di ricordare un detto che dice pressappoco così: no si pos da biscos ai mus!….
    Caro Davide spero che tu non pensi che i latisanesi siano asini

  14. anna ha detto:

    ….e che non sappiano apprezzare i biscotti…………….

I commenti sono disabilitati.