tosap, maggioranza in consiglio, provincia, condanna e prescrizione, furti

La Provincia e gli occhi di gatto

Le Provincie, così come sono oggi, vanno abolite. La strada provinciale che collega Paludo a Precenicco, ancorché non trafficatissima, è stretta e pericolosa, soprattutto presenta un asfalto usurato e totalmente mancante di segnaletica orizzontale. La curva più pericolosa, stretta e cieca, è quella appena dopo il canale dell’acquabona e con la pioggia e la nebbia diventa veramente brutta Tempo fa avevano parzialmente provveduto a segnalare la cosa impiantando ai lati della strada gli occhi di gatto, ovvero quei catarifrangenti che indicavano, al buio, la curva. Da qualche giorno misteriosamente sono spariti, ma solo su un lato, completamente lungo tutta la curva. La sensazione è che riducessero di molto la larghezza, ma effettivamente erano utili. Ora spariti, e siamo sempre senza segnaletica orizzontale, da secoli. La Provincia deve sparire.

Il bicchiere mezzo vuoto — segue — clicca —

O mezzo pieno, anche se, tecnicamente, il bicchiere è sempre pieno, in percentuali e di elementi (aria e liquido) diversi. Così si potrebbe descrivere politicamente la situazione dopo il consiglio comunale a porte prima chiuse e poi aperte che parlava della Commissione d’indagine per l’iter della progettazione della Città della Salute. La maggioranza ha respinto con 10 voti contro 9 la richiesta della minoranza di dimissioni, e quindi esce indenne da una prova piuttosto complicata e imbarazzante. La minoranza perde una battaglia, ben sapeva che non aveva i numeri, ma ottiene almeno 3 cose. Alcuni membri della maggioranza segnalano che effettivamente  sono state fatte delle scelte che nel futuro non si faranno più e il sindaco si è fatto garante dei prossimi procedimenti, una sorta di sotto tutela per Valvason. Due membri della “maggioranza”, Cicuttin e Lauricella, ex UDC come Valvason, votano contro il loro ex capo gruppo e spaccano la maggioranza: resta da vedere se solo per questa volta (non è la prima) o ci sarà un cambiamento di rotta dopo le regionali (dovesse vincere la Serracchiani con Ezio Simonin, le cose sarebbe notevolmente diverse). Infine la Lega Nord Maddalena Spagnolo, prima si astiene, poi vota, poi no si astiene, anche perché il suo voto non era fondamentale se espresso a favore. Un atteggiamento che sconta qualche riflessione e mal di pancia. Sullo sfondo la figura di Valvason, che esce indenne da un punto di vista strettamente normativo e legale e amministrativo, ma sconta appunto un clima non facile per lui e per il suo ruolo di Vice Sindaco. ….”viodarin…dopo le votasion…”

Occhio ai vestiti

Raccogliamo una testimonianza di una ragazza di Cesarolo, per segnalare che sono andati a rubare i vestiti appesi ad asciugare in un cortine, che circonda una villetta. Rubano i vestiti appesi…. Tra poco ruberanno anche l’erba così non servirà più tagliarla……

Condanne e prescrizione

Alla fine il tribunale ha deciso: 5 mesi e 24.000 euro la condanna per Stefano Gigante e Pietro Gigante, di Lignano,  e al notaio Alberto Menazzi, di Udine; pena sospesa con la condizionale; non si è proceduto invece per prescrizione contro Fedele Buffon, di Latisana. La vicenda è quella della sospetta lottizzazione abusiva del Villaggio Casabianca di Riviera, che ora è stata anche dissequestrata. La storia riguarda un villaggio turistico che poi si è evoluto come zona residenziale, con delle particolari formule di compravendita. Il Pubblico Ministero aveva chiesto la condanna a 1 anno.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo, dal Comitato Lascito Toniatti

Domenica mattina saremo in piazza con il nostro banchetto per continuare la raccolta di firme di adesione al Comitato contro la chiusura dell’Hospice. Come ormai tutti sanno, quei  poverini dell’Amministrazione ci hanno fatto pagare la TOSAP per occupare DUE metriquadri di piazza. Noi da bravi cittadini che non chiedono favori, ma si battono contro lo spreco del denaro pubblico e di quello dei beni del lascito, lo abbiamo pagato autofinanziandoci e nello stesso modo abbiamo pagato tutto il resto. Ci auguriamo e Vi auguriamo una bella domenica di sole, così potrete venire in molti a sostenerci con la Vostra firma.

Condividi il post!

PinIt

4 commenti su “tosap, maggioranza in consiglio, provincia, condanna e prescrizione, furti”

  1. Luca C. 77 ha detto:

    Poverini? Pirata!!! È prevista una tassa per l’occupazione? Chi sei/siete? Più belli degli altri? Se è prevista una tassa questa dev’essere pagata e in silenzio INDISTINTAMENTE! E i soldi che vengono versati sono di tutti, non “dell’amministrazione poverina”…
    Ne sono sempre più convinto: siete solo un palese gruppo politico anti-maggioranza e contro la maggioranza per qualsiasi cosa, capace solo di alzare polveroni anche per le cose più piccole che fanno notizia! O no? Prova ne è che per una semplice occupazione suolo pubblico è già la terza volta che leggo di questa cosa! Buon lavoro.

  2. davide ha detto:

    A prescindere dalla mia personale opinione sui progetti e i relativi comitati contrapposti, credo che l’iniziativa possa rientrare nei parametri di esenzione dalla tassa (regolamento comunale art. 1 comma 2 e art. 30 lett.d) e, se così fosse, si potrebbe chiedere il rimborso ai sensi dell’art. 34 del medesimo regolamento, che si può trovare qui:
    http://www.comune.latisana.ud.it/typo3/index.php?id=41&tx_abdownloads_pi1%5Bcategory_uid%5D=39&tx_abdownloads_pi1%5Bcid%5D=132&cHash=6948250655
    Sarei inoltre curioso di sapere se la legge è davvero uguale per tutti e se, quindi, il pagamento della tosap viene richiesta anche, ad esempio, ai gazebo dei vari partiti politici… per fugare qualunque dubbio e illazione, sarebbe carino che uno di questi (mi viene in mente la lega, ma ce ne saranno sicuramente altri) potesse documentare su questo blog il relativo versamento effettuato…

  3. Massimo Della Siega ha detto:

    Il pregiudizio può essere esercitato contro , ma vi è anche un pregiudizio che è costantemente a favore . Comunque sia , qualunque cosa succeda ,si dica o si faccia , c’è qualcuno che è portato , per le ragioni più varie , alcune nobili altre meno , a gridare sempre “viva il re ! ” . Tra i due pregiudizi , quello più semplice ( e utile) da esercitare è sicuramente il secondo .

  4. ernesto de marchi ha detto:

    Cè una nuova fauna che impazza sui blog e quindi anche su questo: è quella dei “CONIGLI CHE RUGGISCONO”.
    Sono quelli che leoninamente ruggiscono contro tutto e tutti ….. ma conigliescamente timidi e paurosi non si firmano …… “conigli ruggenti” appunto.
    Dico a te Luca C. 77, forza, prendi coraggio, sii leone, firmati con nome e cognome, non ci rimetti nulla …… dopotutto stai stai dalla parte di quelli che a Latisana comandano.
    ernesto de marchi….. un sostenitore del Comitato

I commenti sono disabilitati.