tra fiume e terra, calici di stelle, nautica, pubblicità, bocce, opposizione, autostrada

Ancora autostrada

Mercoledì mattina ennesimo incidente in autostrada, direzione Venezia, appena dopo il ponte sul Tagliamento. Un camion è uscito di strada; rallentamenti in autostrada, consigliato percorso alternativo che significa intasare la 14 e le strade provinciali. Come sempre.

Calici di Stelle

Torna il 10 e 11 agosto a Latisana, come in altre località d’Italia, Calici di Stelle, la manifestazione che propone per due serate assaggi di vini del territorio e prodotti tipici; torna, con formula migliorata e si spera senza gli inconvenienti “amministrativi” del 2012, anche la presentazione sull’argine del fiume, curata dall’Ass. Fermenti Vino in Movimento.

Bocce

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Ciao Bacucco, ecco una roba estiva leggera leggera……  Le prime due foto sono dei campi di bocce di Ronchis, le successive due sono dei campi di Latisanotta realizzati dal Comune. Mi sembra che i commenti siano superflui, ma alcune lievi considerazioni magari ci possono stare.I  campi furono voluti a Latisanotta dalla maggioranza guidata dal Sindaco Sette e da un noto e potente consigliere comunale del luogo, precedentemente e successivamente anche Assessore ai lavori pubblici del Comune. Potevano essere realizzati anche in altro posto a Latisana, al tempo ricordo che suggerimmo di valutare la possibilità di collocarli a lato del Parco Gasperi, ma li vollero fermamente nella frazione che li votava perchè: ancia Tisanota a di ve alch…. Un motivo per non realizzarli a Latisana vicino al Parco Gasperi, era anche perchè avrebbero disturbato la strada bianca sottoargine, sulla quale andava garantito il transito agli agricoltori che hanno i campi oltre l’argine.  Visto che ne passano tanti ogni giorno .. anche questa era una buona ragione……  Adesso, anzi, da tempo ormai, ancia Tisanota a son i ciamps di bocis, ma stanno lì, abbandonati e inutilizzati, troppo lontani dal centro per essere utili .. però stanno dove la maggioranza che amministrava e il noto e potente Consigliere li vollero.  Non servono a nessuno, ma li abbiamo pagati Noi tutti con i soldi Nostri … e se gli domandassimo un rimborso????   Mandi. Ernesto De Marchi

bocce a ronchis 1

bocce a ronchis 2

bocce a latisanotta 1

bocce a latisanotta 2

Pubblicità ordinata

Tutte le cittadine, sia normali come Latisana, che turistiche, come Lignano Sabbiadoro, hanno la necessità di comunicare notizie e avvenimenti, senza però riempire vetrine e muri, colonne e porte chiuse, cabine telefoniche o altri supporti che sono il regno del caos e del disordine, anche perché a fine manifestazione nessuno va a levare le locandine scadute e mettere ordine in tutti i luoghi presi d’assalto da carta e scotch. Resta altresì il problema, soprattutto a Lignano, di avvisare la gente di quel che succede e quando e dove ci sono manifestazioni. La soluzione di San Donà di Piave, peraltro già vista anche a Trieste, ci sembra valida: da una parte uno sponsor pagante, dall’altra parte locandine e avvisi a rapida turnazione. Sono carine da vedere e utili e si evitano le affissioni selvagge.

pubblicità a san donà 1

pubblicità a san donà 2

Da Paolo Miotto, a proposito di critiche, riceviamo e volentieri pubblichiamo

Commento: Mi pare di ricordare anche una persona senza un braccio che alzava una specie di “stanga” tipo quella dei passaggi a livello, per far entrare le macchine, o mi sbaglio?  La denuncia di una situazione di fatto non è solo mera esercitazione tecnico-cultural-pseudo politico, ma un’amara constatazione di come le cose siano realmente, dato che la stampa normale di queste cose non ne parla quasi mai.  Se mi permette il signor Severino, non mi sento affatto responsabile di questa deriva, e dato che sono anche (purtroppo) in possesso di un carattere piuttosto restio alla rassegnazione, trovo estremamente positivo il fatto che ci siano ancora persone che notano lo stato di abbandono dei luoghi pubblici. Chiaramente sono anche nostri, ma la pulizia, l’ordine e il funzionamento almeno normale, dei servizi nei luoghi deputati all’accoglienza, cura o solo ascolto, delle persone, sono di competenza delle varie amministrazioni, che vi devono provvedere. Il non farlo, equivale ad una evidente manifestazione di disinteresse, di qualsivoglia colore siano formate e composte, e, dato che  il detto recita in maniera inequivocabile che è colpevole sia chi ruba che chi tiene il sacco, non credano di sfuggire alle critiche anche le varie minoranze od opposizioni che se ne dica……

Nautica e crisi

La crisi, ovviamente, ha colpito anche il mondo della nautica e i posti liberi nelle marine di Latisana e Lignano, sono maggiori rispetto a anni fa, quando addirittura si registrava il tutto esaurito. Però oltre alla crisi ci si mette anche lo Stato; la recente norma che allieva le tasse sulle imbarcazioni, riducendole o eliminandole, è però arrivata “dopo” la scadenza delle tasse medesime. Chi si è comportato in modo corretto, pertanto, ora “spera” di avere restituita la tassa, ma sono molti di più quello che, proprio in vista della tassa, hanno levato l’ancora, non in senso figurato, e si sono spostati verso la Croazia; da qui ci vorrà del tempo e molta chiarezza, prima di farli rientrare.

Conferenza stampa

Presentata a Marano l’edizione 2013 di Tra Terra e Mare, festival degli artisti di strada, dal  5 all’11 agosto a Latisana, Lignano Sabbiadoro, Marano Lagunare, Palazzolo dello Stella, Precenicco, Ronchis.

Condividi il post!

PinIt

5 commenti su “tra fiume e terra, calici di stelle, nautica, pubblicità, bocce, opposizione, autostrada”

  1. Marco ha detto:

    Invece dei campi di bocce fare un campo da basket aperto a tutti??? I campi di Lignano, San Filippo e zone limitrofe sono sempre pieni di giovani latisanesi mentre qui non se ne vede uno…
    Tradizionalmente Latisana è sempre stato un paese con molti giocatori di basket e con diverse squadre amatoriali ma neanche un campetto all’aperto dove trovarsi a fare due tiri in compagnia!!!
    Altro che bocce o ippica!! 😉

  2. il_bacucco ha detto:

    bella domanda, la giriamo sul sito, grazie

  3. kit carson ha detto:

    e se invece del campo di bocce del campo di basket 0 dell’anfiteatro che non e mai servito a niente , non facessimo abbattere tutti i condominii e non si rifacesse ricostruire la vecchia villa Gasperi a spese di chi ha fatto quel scempio e nel mezzo del verde e del silenzio non la si ripristinasse a biblioteca saranno fantasie ma pensate cittadini cosa abbiamo perso, meditate per il futuro ciao kit carson

  4. valerio ha detto:

    L’utopistico commento di Kit Carson mi ha fatto ricordare il Parco Gaspari di un tempo che se lo si avesse ancora sarebbe stato una vera ricchezza… e, per vicinanza, la filanda dove 60 anni fa si tenevano le recite dell’Asilo Infantile. Me lo ricordo come uno spazio immenso. Non conosco l’uso e la proprietà attuale, ma, se libero, non potrebbe essere adibito per le manifestazioni che il maltempo rischia di far annullare, come l’Opera all’aperto?

  5. il_bacucco ha detto:

    credo frattolin………..

I commenti sono disabilitati.