turismo, terremoto, mostre e premio

Scopa nuova….


La scopa nuova ramazza bene; questo il detto popolare e questo potrebbe essere detto di Andrea Tognato, neo assessore al Turismo che, all’inizio del suo mandato quinquennale, ha presentato ai colleghi di giunta un progetto articolato e complesso dal titolo “Itinerari alla scoperta di Latisana”. Si tratta di una grande proposta che coinvolge praticamente tutto il territorio e ben si presta ad essere collegata con i comuni vicini, sia di ambito turistico che di Aster, pensiamo a tutta la fascia della Riviera Friulana, per esempio. Il progetto si prefigge di sviluppare tre tipologie di itinerari, finalizzati alla scoperta del territorio e delle sue peculiarità. Itinerario storico artistico, che valorizzi il patrimonio latisanese e la sua storia: i palazzi del centro, il Duomo con i suoi quadri, le altre chiese ricche di affreschi e quadri e opere lignee e il Tempietto del XIX secolo. Un itinerario è poi previsto per l’aspetto eno gastronomico, per conoscere sapori e vini, produzione e vendita, spacci, agriturismi e ristoranti, magari legati alla stagionalità del prodotto senza dimenticarsi della grande produzione di frutta e verdura, oltre che di vino. Infine una terza tipologia di itinerari dedicati all’aspetto naturalistico. L’aspetto innovativo del progetto è però quello legato all’utilizzo delle nuove tecnologie. Oltre al solito materiale cartaceo in distribuzione ai turisti, ai totem informativi posizionati davanti alle località da vedere e che ne valorizzino i contenuti, oltre all’adeguamento del portale sito del Comune, il progetto contiene i nuovi sistemi di interazione via cellulare, ovvero smartphone e iphone e comunque cellulari connessi alla rete. Immaginiamo anche che verranno utilizzati i qr.code per trasmettere dati e fotografie. Previsto nel progetto anche l’utilizzo di web cam e di aree WIFI gratuite. Da notare anche l’installazione di un sistema computerizzato touch screen all’interno della Pro Latisana ( e uno magari anche al Centro Intermodale – Spazio Giovani – Museo del Territorio) che possa creare mappe ad hoc e dove si possono noleggiare strumenti di navigazione, tipo gps o navigatori satellitari.  Insomma ora bisogna pensare a due cose:a coinvolgere e valorizzare le realtà del territorio ( la precedente negativa esperienza di Vino a Sapori insegna) ed ad ottenere i fondi. Per il primo problema diamo credito al neo assessore Andrea Tognato che di mestiere sa bene come convincere operatori del settore economico, per il secondo, il bello di questo progetto è che è finanziato al 50% dal Ministero del Turismo (Brambilla) e quindi il filo rosso comune-provincia-regione-governo in questo caso dovrebbe portare bene. Il 5 luglio scadenza dei termini di presentazione delle domande. 

Premio Letterario   (leggi tutto, clicca)



 

Nominata la giuria per il Premio Letterario Latisana per il Nord Est giunto alla 18° edizione; a farne parte sono stati chiamati: Lauretta Iuretig, consigliere delegato del Comune, Paolo Maurensig, Giuseppe Sciuto, Marco Salvador, Cecilia Scerbanenco, Gianfranco Scialino, Daniela Di Giusto, Luca Furlan e  Gianpaolo Carbonetto. Bassa la somma a disposizione, appena 200 euro come rimborso spese ad ogni componente della giuria. Per i premi appuntamento a settembre

Mostre in Agosto e Settembre

L’Associazione Alzheimer di Latisana organizza era durante il Settembre Doc una mostra di pittura e fotografia; l’inaugurazione è già stata fissata per il giorno 7 settembre; ad essere occupata sarà la grande sala centrale del Centro Polifunzionale, fino al18 settembre 2011. Nella stessa sala il giorno successivo all’inaugurazione, ovvero l’8 settembre, l’AVIS di Latisana organizzerà una conferenza su tema sanitario. Prima di loro toccherà al Pulmann Bar del Centro Intermodale allestire una mostra dal nome affascinante: “ Latisana Montmartre”, ovvero la settima edizione della gara di pittura prevista dal 5 al 9 agosto; allestimento in collaborazione con il Comune.

Terremoto

(ANSA) – TRIESTE, 29 GIU – Una scossa di terremoto di magnitudo 2.6 della scala Richter e’ stata segnalata al confine tra Friuli Venezia Giulia e Veneto. L’epicentro – ha reso noto la Protezione civile del Friuli Venezia Giulia – e’ stato localizzato nel comune di Portobuffole’ (Treviso). La profondita’ della scossa e’ stata calcolata in 16 chilometri. Non sono stati segnalati danni a persone o cose.(ANSA). Lo avete sentito? io no.

Condividi il post!

PinIt