Uffa oggi è lunedì: Paperopoli; Odeon; San Paolino a Latisanotta: Latisana 2020; Gala di Skate

Latisana 2020: la Leopolda di Latisana

o-LEOPOLDA-2013-facebook

Con la attuale crisi, negozi chiusi e sfitti, bar chiusi o quasi, zero fabbriche e stagione estiva balbettante, dopo le lamentele, dopo le proteste, servono l’analisi e la proposta.

Ci permettiamo di lanciare un progetto ambizioso e crediamo utile, che noi non siamo in grado di portare avanti, ma che suggeriamo e supporteremmo con forza se qualche privato decidesse di farsene carico. “Latisana 2020”, ovvero dove vogliamo andare e cosa vogliamo diventare per il futuro dei nostri figli. Una sorta di “Leopolda” locale per studiarsi e ri progettarsi. Inutile sottolineare le motivazioni di questa proposta che, concretamente, si dovrebbe estrinsecare con una due giorni di analisi ed approfondimenti, a fine settembre, proposta da privati e non da enti pubblici, per evitare la solita passerella dei politici di turno che devo essere attori non protagonisti di questo film. Inutile aspettarsi infatti soluzioni da parte del pubblico, quando a mancare, occorre dirlo, sono colpevolmente anche i privati. Una due giorni  in cui la prima giornata si formeranno dei tavoli specifici (ad esempio: agricoltura, commercio, servizi ai privati, turismo e ambiente, servizi pubblici), e la seconda giornata verranno portati i risultati delle varie sessioni per stendere un crono programma ed individuare gli attori e i controllori del medesimo. Poi con le idee più chiare e obiettivi cadenzati di anno in anno, si potrà andare dal “pubblico”, non già a chiedere, ma a dire cosa deve fare, collaborativamente, ma anche decisamente. Latisana 2020, perché o in 5 anni ci si risolleva o meglio chiudere tutto: già siamo cittadina dormitorio, si sta poco a diventare cittadina cimitero.

Odeon

odeon 30.000

Come annunciato, finito il tormentone della diga del ponte ferroviario, per l’altro ponte ci torniamo sopra poi, cominciamo a pubblicare settimanalmente la foto dell’Odeon chiuso. E’ uno scandalo ed una vergogna che questa struttura sia chiusa e inutilizzata o sotto utilizzata, soprattutto in paragone all’Auditorium di Precenicco che invece ha avuto una stagione invernale eccellente. Quello che non si capisce poi è il senso di dare 30.000 euro all’ERT per il 2014 per la gestione dell’Odeon. 30.000 per tenerlo chiuso?? Ma non è da marziani? Come si fa a dare 30.000 euro per una struttura chiusa e che apre solo per gli spettacoli dell’ERT e qualche altra serata?

Gala di Skate

Sabato sera al Palazzetto; ecco le foto del nostro grande Bruno Lus.

gala di skate 1

gala di skate 2

gala di skate 3

gala di skate 4

gala di skate 5

…e a Paperopoli, che si dice?

Salgono di tono sul web le proteste per tutte le cose che non vanno a Latisana, e si chiedono interventi e soluzioni…..

quo_in_bn_con_fumetto.devo_fare

San Paolino a Latisanotta, riceviamo e pubblichiamo

latisanotta 1

latisanotta 2

latisanotta 3

latisanotta 4

latisanotta 5

latisanotta 6

latisanotta 7

latisanotta 8

latisanotta 9

Musica e Danze a Corte – Latisanotta.  Pubblichiamo le foto dell’evento tenutosi domenica scorsa 20 luglio, in occasione della chiusura dei festeggiamenti della Madonna del Carmine di Latisanotta. Una serata vissuta dalle circa 400 persone nel piazzale della Chiesa. nell’atmosfera rinascimentale, tanti erano i costumi indossati dal gruppo rievocatori storici di Palmanova, i quali si sono cimentati in balli tradizionali del XVI secolo accompagnati dal gruppo ottoni San Paolino. Oltre alla musica anche spiegazioni e cenni storici ad opera dei rievocatori, i quali hanno illustrato il funzionamento delle armi da taglio e da fuoco tipiche del periodo, fino ad esibire con autorizzazione delle forze dell’ordine locali tre spari controllati di fronte ad un pubblico molto curioso.

Ringrazio la Parrocchia di Latisanotta che ha reso possibile questo spettacolo culturale, l’assessorato alla cultura, la Polizia locale ed il Sindaco di Latisana per aver autorizzato la manifestazione con spari controllati in luogo pubblico..   ( foto)

Condividi il post!

PinIt

4 commenti su “Uffa oggi è lunedì: Paperopoli; Odeon; San Paolino a Latisanotta: Latisana 2020; Gala di Skate”

  1. Leopolda ha detto:

    …….ti ho ispirato io, eh?!? 🙂

  2. PIRATA ha detto:

    stamane sono passato sul ponte di latisana e ho visto la pulizia fatta nei piloni della ferrovia , non serve a un c…o tra i due ponti ce un isola formatasi sicuramente dalla diga di alberi che ne rallentava lo scorrimento dell,acqua e depositava la sabbia . Se non si draga e non si toglie quei depositi il lavoro non serve e fra due montane ( detta alla latisanese) saremo da punto e capo .Sindaco vogliamo darci da fare per una pulizia definitiva o vi accontentate, vi ricordo la burocrazia siete VOI

  3. davide ha detto:

    A proposito di leopolda ed ex-leopoldine come la Serracchiani… la “nostra” presidentessa aveva promesso in campagna elettorale di (re)introdurre un Reddito di Cittadinanza entro il primo anno di mandato, giurando di non aver copiato l’idea dallo storico pilastro del programma 5 Stelle (come no?!)… https://www.facebook.com/serracchiani/posts/10151371581230886

    … naturalmente poi “se n’era dimenticata” o forse aveva cambiato idea, vista la strenua opposizione fatta alla proposta di legge in merito avanzata dai consiglieri Pentastellati… purtroppo per lei (ma non per i cittadini) perfino la sua maggioranza ha “dovuto” appoggiare l’iniziativa del MoVimento e oggi anche il blog beppegrillo.it rende merito a questa vittoria dei nostri Cittadini Portavoce… http://www.beppegrillo.it/2014/07/reddito_minimo.html

  4. ALEX MARINO ha detto:

    In merito al discorso diga vorrei rispondere al PIRATA che pur troppo il dragaggio di un fiume come il Tagliamento, non è solo questione territorale comunale, ma bensì regionale, i costi per un dragaggio fatto come si deve sono davvero enormi per un comune come Latisana, il compito di tenere pulito un fiume è della Regione stessa, il quale non ha mostrato alcun interesse ad aiutarci, il Sindaco oltre che a scrivere lettere alla Regione non può davvero fare molto.

I commenti sono disabilitati.