vendesi asilo, nutrie, se ne vanno e altre foto

Si vende l’Asilo Nido


Volete acquistare l’Asilo Nido di Gorgo? Prezzo a base d’asta fissato in 495.000 euro. La giunta comunale ha dato il via libera alla vendita dell’immobile che è catastalmente individuato al F. 18 mapp. 49 in quel di Gorgo ed attualmente appunto ospita l’Asilo Nido. La perizia di stima è stata redatta dallo Studio Estimo Srl di Latisana e dopo l’approvazione del prezzo di vendita si andrà all’asta, sperando ovviamente che a comperare l’immobile, ritenuto non indispensabile ai fini istituzionali, sia la società che gestisce l’Asilo o che comunque venga trovata una formula per permettere alla struttura di andare avanti.Ve lo immaginate un supermercato al posto dell’Asilo Nido?

Ex Cigaina

Ora il mutuo, poi l’arredo ed infine l’apertura. Si va delineando ormai il processo che porterà all’allargamento del Municipio, con l’acquisizione del primo e del secondo piano dell’immobile ristrutturato  ex Cigaina che diventerà un tutt’uno, pur di colore diverso, con la vecchia sede municipale. 880.000 sono gli euro a disposizione per completare l’acquisiazione, dei quali ben 50.000 per l’arredo. L’iter, iniziato nel marzo del 2009, dovrebbe concludersi con i primi freddi.

Ci lasciano    (leggi tutto, clicca)



 

Tre dipendenti comunali ci lasciano: sono Livio Moratto, Romina Tomini  e Stefania Zamparo, che trovavamo il primo al piano terra ufficio protocollo e messi, la seconda all’Ufficio Attività Produttive ed infine la terza come addetta all’ufficio commercio, al secondo piano. Moratto se ne va a Lignano Sabbiadoro, Tomini a Cervignano e Zamparo a Pozzuolo del Friuli.

Latisana bella


L’altro giorno abbiamo pubblicato delle foto di situazioni di degrado in centro a Latisana, oggi per par condicio, due foto della zona di Sabbionera sistemata e ordinatamente pulita e anche con l’erba tagliata. Sono quelle piccole cose che non si notano molto quando ci sono, mentre la mancanza di ordine e pulizia salta subito all’occhio. Anche la pista ciclabile appare ben fatta e ancorché incompleta, rappresenta un passo in avanti rispetto al passato. La soluzione della pista ciclabile mare – monti sull’argine del Tagliamento appare ancora la più vantaggiosa per il turismo del futuro, ed anche la meno impegnativa, se si abbandonano progetti faraonici e si punta sulla sistemazione fatta con buon senso e oculatezza di spesa. La sfida è proprio questa: puntare sul turismo “ di risulta” e sfruttare la spiaggia come punto di partenza del turista, e non di arrivo.

Acqua e Religione

Certamente non è l’ampolla del Piave, Fiume Sacro alla Patria,  di stampo Leghista, ma il rito della benedizione del Fiume Tagliamento rievoca comunque antiche usanze e storie vecchie di secoli. Oggi, venerdì, festa del Patrono si mescolano vari aspetti della vita sociale, con la Processione di Ieri e i giochi di oggi; con gli uffici chiusi e la giornata festiva per molti ed appunto con la benedizione del Fiume Tagliamento prevista per le 20.00 davanti al Duomo.

Nutrie e zanzare

Argomenti leggeri ieri in Piazza  con alcuni esponenti dell’Amministrazione Comunale; si parlava di nutrie e di zanzare; le nutrie, per chi non lo sapesse, sono dei roditori acquatici che infestano ormai tutti i corsi d’acqua, riproducendosi molto velocemente e causando danni notevoli agli argini con le lunghe gallerie che scavano in profondità. Il Tagliamento ne vede parecchie, ma in misura ancora non pericolosa, mentre la cosa è più evidente lungo alcuni canali, soprattutto in zona Crosere e Via Tisanotti. Al solito  tra favorevoli alla decimazione e i contrari si è aperta una discussione. Per le zanzare invece si fa sempre più pressante la guerra alla “tigre” ormai regina incontrastata dei nostri pomeriggi; in vertiginoso aumento, viene combattuta dal Comune con sistematiche opere di prevenzione, ma basta una piccola pozza d’acqua, un ristagno anche involontario per favorire la nascita di migliaia di larve. La lotta va reclamizzata e incentivata. Pastiglie velenose sono ancora disponibili in Comune.

Condividi il post!

PinIt