Venerdì mattina: furto in Ospedale: le foto. Altro furto dal Parrucchiere Ivano

Nella notte tra giovedì e venerdì, sicuramente prima delle 6.30, ignoti hanno scassinato e rubato effetti personali negli spogliatoi del personale, situato al secondo piano dell’Ospedale vecchio. Sfondate le porte e divelti gli armadietti, qualche decina, e rubati i contenuti; danni e furto anche nel vicino Consultorio Familiare, stesso piano. Intervenuti i Carabinieri. Non è la prima volta che succede, era già accaduto. Grazie a Sonia Lorigliola possiamo anche fari vedere alcune foto, eccole (clicca e leggi). Prima di andare a saccheggiare in Ospedale, molto probabilmente gli stessi…..i… hanno scassinato e rubato tutto il rubabile nel negozio di Parrucchiere Ivano in Via Sottopovolo (ex Fiat).spogliatoi 2

spogliatoi 3

spogliatoi 4

spogliatoi 5

spogliatoi ospedale, foto 1

Condividi il post!

PinIt

12 commenti su “Venerdì mattina: furto in Ospedale: le foto. Altro furto dal Parrucchiere Ivano”

  1. Zimon ha detto:

    Latisana sempre più paese della illegalità…ormai ci mancano solo gli spacciatori in piazza …

  2. il_bacucco ha detto:

    …mancano??????? ………

  3. valerio ha detto:

    Era prevedibile e si verificherà ancora, da quando gli spogliatoi dell’Ospedale sono passati da una gestione all’interno del singolo Reparto (e quindi controllati almeno a vista) ad una gestione centralizzata, anonima, lontana da tutto e tutti e aperta ai quattro venti. Oltretutto con un dispendio di tempo per andare e tornare alle vestizioni. Ma così volevano e vogliono i top-manager. Come che disemo a Latisana: no ghe vol un de Udine!

  4. Severino ha detto:

    Mi sembra che il danno sia più rilevante di ciò che e stato rubato, anche se non indicato.
    “Latisana sempre più paese della illegalità…” cerchiamo di non esagerare e solo uno dei tanti furti che può succedere a chiunque, ce di peggio in altri paesi.
    Non credo fosse prevedibile, un furto non e mai prevedibile ma e sempre una sgradita sorpresa. e smettetela di sputtanare Latisana come se fosse un paese del terzo mondo. Guardatevi attorno e ciò che succede in Italia.

  5. Marta Panfili ha detto:

    Sicuramente ci sono realtà italiane messe peggio di Latisana, ma non penso che ai derubati importi molto che altrove rubano di più….e in questi casi non vale il detto “mal comune mezzo gaudio”. Anche perché in tempi di crisi un furto può rovinare definitivamente la vita a famiglie e piccole imprese che già faticano ad arrivare a fine mese. Punto nuovamente il dito sulle forze dell’ordine, e in particolare sui vigili urbani, la cui unica mansione sembra essere quella di mettere multe per un disco orario scaduto. Ma che alla parola “vigilare” vengono presi da una strana forma di allergia. D’altronde, loro si definiscono non responsabili dei vari danneggiamenti e di piccoli furti, dovremmo noi privati cittadini o indagare sui diretti responsabili,( magari consegnarli loro già ammanettati…) oppure pagare un servizio di vigilanza privata (mesi addietro avevo sporto denuncia contro ignoti per danneggiamento della mia auto parcheggiata in strada, e a detta loro anche la stessa denuncia era una perdita di tempo, loro, in quanto io non potevo dare nessuna indicazione su chi avesse compiuto quel gesto). Io anche ci starei, previa però eliminazione di tanti stipendi che gravano sulle tasche dei contribuenti e che sempre più spesso si rivelano inutili. Provocazioni a parte, i latisanesi hanno bisogno delle forze dell’ordine per mantenere la legalità nella nostra cittadina. Ma se accadono fatti come questi vuol dire che qualcosa non ha funzionato, e i responsabili non devono essere solo i malfattori, ma anche chi dovrebbe, e purtroppo non lo è, garante della sicurezza altrui in vista del ruolo che ricopre. E non mi riferisco ai piccoli agenti quanto ai grandi funzionari che in strada non scendono nemmeno. Dovremmo pretendere che questi fatti non accadano, e pretendere la responsabilità degli alti funzionari delle forze dell’ordine che non hanno saputo adeguatamente vigilare il territorio. E se il fosse accaduto uno scippo a un povero pensionato che con quei 4 soldi mantiene moglie, figlio e nipoti? Tutti in mezzo a una strada? E se il pensionato tentasse di difendersi e perdesse la vita? Francamente me ne infischio che altrove accade di peggio, preferisco pensare che ci sono posti in cui si meglio, e questa è la visione di chi vuole migliorare, il prendere ad esempio luoghi e nodi di intendere la comunità più avanzati del nostro. Chi ragiona nel primo modo, si adeguerà al peggio sempre peggiore. Se a me entrano a casa e mi ammazzano un familiare, poco mi importa se a qualcun altro chissà dove ne hanno ammazzati ben due…

  6. davide ha detto:

    Caro Severino, il tuo può dirsi un parere obiettivo o è forse un po’ condizionato dal fatto che quanto accaduto rientra nel referato della tua “lider maxima”? 🙂

  7. andrea ha detto:

    VIGILANDO REDIMERE

  8. Zimon ha detto:

    concordo appieno con la Signora Panfili.

  9. Stefano Zanelli ha detto:

    mettete pure qzalche carta da 50 euro.su quei armadietti..ma ATTACCATECI LA 380 volts…qualche PANTEGANA la troviama sicuramente attaccata l’indomani!
    inutile attendere soluzioni dalle isituzioni, poiche forze dell’ordine POCHE e MANI LEGATE , magistrari, xxxxxx dei deliquenti…quindi? mettete voi le trappole! meglio!!!

  10. il_bacucco ha detto:

    le xxxx sono per evitare una denuncia 🙂

  11. Alessandra ha detto:

    Da quello che so sono stati rubati computer nuovi ancora imballati che erano appena arrivati, e quelli sulle scrivanie..effetti personali e viveri, come biscotti e the…siamo comunque alla canna del gas se si va a rubare anche in ospedale…comunque colgo l’occasione per dire una cosa…anzi due…mi hanno riferito, quindi non ho visto di persona, che un paio di settimane fa i vigili erano nel parcheggio dell’ospedale a fare multe…MA SI PUO’???? Cioe’..non e’ proprieta’ dell’ospedale?? E’ come se andassero in un condominio a fare le multe nei parcheggi del condominio! Gia’ che per poter trovare parcheggio in ospedale e’ un’agonia..uno cerca di parcheggiare dove puo’ e senza intralciare nessuno…. mo arrivano pure a fare le multe..mah…!! La seconda martedi’ scorso ho parcheggiato nella strada che porta all’entrata del vecchio ospedale(all’interno delle apposite strissssie bianche che delimitano i parcheggi..non si sa mai…) e stavo scaricando la carrozzina e la mia piccola..quando dal fondo della strada e’ partita una uno bianca a tutta velocita’ schivando me e la mia bimba e la mia amica col pancione……al volante una donna…ha inchiodato allo stop ed e’ ripartita sgommando a tutta velocita’…maaaaaaaaaaaaa vabbbbe’!

I commenti sono disabilitati.