Venerdì pesce e Bacucco: San Paolino; Paperopoli; Odeon e Gemona; Sushi a Udine; il PD di Carlos; Previsioni del tempo

Previsioni meteo a cura di Gabriele Mamone (appassionato e collaboratore)

SITUAZIONE GENERALE: Il Triveneto nei prossimi giorni sarà interessato da una blanda circolazione depressionaria in quota, che potrebbe favorire un po’ d’instabilità atmosferica.

EVOLUZIONE PER VENERDI’ 5 SETTEMBRE: Continueremo ad avere cieli variabili con schiarite anche ampie alternate ad annuvolamenti più intensi, ci sarà il rischio di qualche sporadica pioggia o di locali rovesci anche a sfondo temporalesco. Venti di bora anche moderati. TEMPERATURE:I valori minimi saranno compresi tra 18 e 22°C,quelli massimi tra 25 e 28°C.Clima forse un po’ umido.   Questo tipo di tempo sembra proseguire per diversi giorni, ma con fenomenologia di difficile previsione. Ci risentiamo per aggiornamenti.

Odeon e Gemona del Friuli

Per i latisanesi e per Lauretta Iuretig; andate a vedervi, se volete, i criteri di assegnazione del Cinema a Gemona del Friuli, città grande come Latisana, e andate a vedere i parametri economici. Nel paragone noi siamo davvero messi male: spendiamo di più (30.000 all’ERT) e abbiamo di meno. Sarà mica una scelta comunale ??

Il PD di Carlos Corvino; dal segretario del Circolo; riceviamo e pubblichiamo

PER UN RINNOVATO DIALOGO SULLO SVILUPPO LOCALE (… forse non dormiamo tutto il tempo…)

La riforma degli enti locali che si sta discutendo in Regione prevede la soppressione delle province e la devoluzione di funzioni gestionali e programmatorie in capo a comuni e loro aggregazioni. Essa offre l’occasione per discutere delle prospettive di sviluppo del nostro territorio. Latisana attualmente è compresa in un’area vasta che va da Lignano a San Giorgio di Nogaro. Mentre la zona del san giorgino può dialogare con territori dove la vocazione manifatturiero-industriale è tradizionale (Monfalcone, Gorizia), su quali idee strategiche di sviluppo può giocare il proprio ruolo la nostra cittadina?

I risultati di questi lunghi anni a guida di centro destra sono scarsi, sia sul piano delle cose fatte sia delle prospettive di sviluppo. Il centro servizi della ex Caserma Radaelli è risultato in una spesa di 900.000 euro per demolizioni, bonifica ed abbandono a se stessa dell’area: il progetto del centro servizi per la nautica presentato dal centrodestra locale è stato bocciato da quello regionale a guida Tondo negli ultimi giorni della scorsa legislatura. Sulle politiche sociali e per gli anziani attendiamo ancora di capire dal Comune come si possono realizzare concretamente politiche per la comunità con i lasciti Toniatti e Samueli. Sulle attività produttive sembra mancare una vera strategia complessiva per sostenere il commercio, l’artigianato e il turismo, attraverso interventi per rendere attrattivo il territorio ed efficaci le infrastrutture. Il manto stradale di piazza Indipendenza è in una situazione penosa, occorre riqualificare e verificare la possibilità di chiudere al traffico almeno parzialmente. Ma la debolezza del centro destra si nota soprattutto per le prospettive di ampio respiro e di area vasta, perché in oltre 20 anni di amministrazione ha proposto un “modello” di sviluppo conservativo, autoreferenziale e poco lungimirante. Abbiamo costruito case (invendute e sfitte) e poco altro. Ci siamo isolati rispetto ai territori vicini, senza creare i presupposti per convincere gli altri Comuni a seguirci su idee strategiche e innovative.

Latisana deve uscire dal suo isolamento e cominciare un dialogo tra le forze civili e politiche locali e con gli altri Comuni. Considerata l’attività propositiva che ha portato avanti negli ultimi anni come forze di opposizione e come partito politico – proponendo progetti che sono risultati condivisi anche da una parte della minoranza e talvolta dalla stessa maggioranza (ricordiamo il progetto della nuova casa di riposo, gli svariati ordini del giorno su riforma sanitaria, sicurezza del Tagliamento), il PD di Latisana si candida ad essere punto di riferimento per questo dialogo, in primis con quella parte di minoranza con la quale negli ultimi anni ha trovato comunione di idee in svariati temi. Ma aprendo il confronto a tutti coloro ritengono questo il momento di voltare pagina, rinnovando nelle idee e nelle persone l’amministrazione comunale che da troppi anni rivive le stesse dinamiche, puntando sulla valorizzazione del territorio e delle sue risorse naturali, su progetti di ampio respiro e sostenibili, sull’innovazione culturale e urbanistica. Per uscire dall’isolamento e poter essere davvero da “polo” per lo sviluppo del territorio.

n.d.b…..ben resuscitato PD……………..

“We Love Sushi” al Caffè 41. Dagli ingredienti, al cuoco, all’arredo: il vero Giappone nel cuore di Udine.

Aprirà le porte lunedì 8 settembre Caffè 41, il nuovo sushi bar siglato “We Love Sushi”in via Mercatovecchio 41 a Udine. Un vero e proprio angolo di Giappone che unisce lo stile minimal chic alle proposte di un bar evoluto, dove dalle 8.00 alle 22:00 tutti i giorni si degusteranno piatti originali preparati dalle mani di Masato Fukayama di Tokio , unico maestro giapponese presente in un locale in città.

Una cinquantina i coperti tra interno ed esterno dove si potranno assaggiare Hosomaki, Uramaki, Gunkan, Nigiri, preparate da Fukayama con ingredienti rigorosamente made in Giappone e seguendo ricette originali e segrete della sua terra.

I plus di Caffè 41 sono la qualità delle materie prime (in primis il pesce freschissimo e locale), l’originalità delle ricette e l’autenticità degli ingredienti utilizzati. Da provare anche l’aperitivo Udine ”positiva” e gli eccellenti vini e prosecchi delle migliori etichette friulane e non, scelti per la loro affinità con il sushi: prosecchi Belvedere e Bellavista, Don Perignon; vini Zorzettig, Lis Neris, Conca d’oro, Collavini. Tra le birre oltre quelle giapponesi anche la Miss TOZ, birra bionda artigianale friulana più leggera perchè non rifermentata in bottiglia.

Caffè 41 nasce dall’idea dell’udinese Steve Forest, che insieme all’imprenditore udinese Federico Vinci e alla brasiliana Jaqueline Piquero, ha portato a Udine suggestioni raccolte durante i numerosi viaggi all’estero, compiuti come dj di successo (nel 2009, ”Pitbull -”I know you want me” realizzato con Nicola Fasano, vinse l’Ascap Award a Los Angeles e vendette 5 milioni di copie).

Il progetto del Sushi bar innovativo, fusione dello stile italiano e della cultura giapponese, si unisce alla volontà di offrire cibi sani preparati col cuore, con un’attenzione rivolta anche ai vegetariani che troveranno insalate, sandwich e tramezzini pensati per loro.

San Paolino e Settembre DOC

Con la presente, rendiamo noti i prossimi impegni musicali dell’associazione culturale musicale San Paolino di Latisana:   Venerdì 05 settembre. In occasione del 150° anniversario delle campane del Duomo di Gorizia, l’associazione campanari del goriziano in preparazione alla visita di Papa Francesco, ha organizzato un concerto di musica sacra dal titolo, “GLORIA IN EXCELSIS DEO” in collaborazione con l’orchestra a fiati San Paolino e del gruppo campanari di Lacovizza. L’evento si svolgerà Venerdì 5 settembre 2014, presso la Chiesa Cattedrale di Gorizia alle ore 20:45.Evento patrocinato dalla Parrocchia Santi Ilario e Tiziano di Gorizia e la Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia. Sabato 06 settembre. AIELLO DEL FRIULI – CHIOSTRO DI SAN DOMENICO Spettacolo “IL 97° REGGIMENTO NELLA STORIA DI UN TERRITORIO” Con Roberto Todero, Rievocatori Monte Sei Busi ed Ensemble San Paolino. In collaborazione con gli Amici della Musica, il Circolo Culturale Novarca e Sentieri di Pace di Redipuglia. Domenica 07 settembre. LATISANA – SETTEMBRE DOC. In occasione del settembre Doc, l’associazione Chei De La Foghera di Latisanotta insieme agli amici austriaci di “Reichenau an der Rex, hanno ideato tre serate all’insegna del divertimento con degustazione di birre tipiche e prodotti austriaci. Non mancherà la musica dal vivo con la presenza della Banda austriaca “Kreuzberger Musikverein” e a chiusura la nostra Ensamble di ottoni della San Paolino di Latisana. L’inizio del nostro intrattenimento musicale è previsto per le ore 19:30 di Domenica 7 settembre, presso la tendo struttura del parco Gaspari.   Per il tema dell’evento, verrà eseguito un concerto denominato “Oktoberfest Musik” con repertorio musicale tipico della tradizione Folkloristica mitteleuropea e delle birrerie austriache e bavaresi.   Per la nostra associazione musicale da quando è stata fondata la sezione distaccata di Latisana, rappresenta la prima partecipazione al Settembre Doc Latisanese. Cogliamo l’occasione per ringraziare gli organizzatori per l’invito.

… e a Paperopoli, che si dice?

Leggero infortunio al Sindaco, cui auguriamo pronta guarigione, con un sorriso, nostro e speriamo anche suo 🙂

dialogo malleolo

Condividi il post!

PinIt