Venerdì: San Martino: tUTI a tavola; la pagella dei consiglieri; Naspi, un problema; dimissioni in consiglio comunale

La “pagella” dei consiglieri comunali

lapagella del bacucco (1)

Non è mia…se volete la trovate nei commenti….   … arguto….

Naspi, un problema per gli stagionali

Vedi www.lignano-sabbiadoro.it

Dimissioni in Consiglio

Il Consigliere di Un’Altra Latisana Roberto Cicuto ha rassegnato giovedì mattina le dimissioni da consigliere comunale. Lo aveva fatto intendere martedì sera quando si era espresso a favore dell’Unione con Ronchis e poi si era astenuto rappresentando così la volontà della sua Civica, e ieri mattina ha formalizzato l’atto in Municipio. Ora vedremo al prossimo Consiglio Comunale cosa accadrà.

http://utirivierabassafriulana.simplesite.com/

San Martino, “tUTI a Tavola”

Riapre la Pro Capoluogo e, in attesa di capire qualcosa rispetto al Festival del Fumetto, il prossimo impegno sarà San Martino. L’edizione 2014 era molto simile alle precedenti e peccato che, anche a causa della crisi, sia andato perduto “l’itinerario gastronomico di San Martino”, nato ( da me ) come strumento promozionale e poi gestito in termini utilitaristici dagli esercenti e, quindi, morto. L’idea della zucca e del Vin Novello era buona, anche se sconta il calo del Novello ( vino?? ); giostre e mercato sono una costante che personalmente non mi coinvolgono, ma che evidentemente funzionano e non sono da eliminare. Da spostare forse, ma questo è un altro problema, vedi mercato settimanale. Manca, come sempre, una idea aggregante e spendibile sul territorio e vendibile a tutta la Bassa friulana; i nostri assessori non brillano per iniziative e la Pro Capoluogo è povera di idee, ma, prendendo spunto proprio dalla cronaca, San Martino potrebbe essere collegato a due parole: enogastronomia e UTI. Latisana è comune capofila dell’UTI, ebbene faccia la “capofila”, aggregando cibo e vino degli altri comuni, un po’ come fa San Donà con la sua Festa della Polenta Con, che aggrega le 11 frazioni per un piatto a base appunto di polenta, diverso da chiosco a chiosco. Latisana potrebbe fare una cosa simile, 12 chioschi dei dodici Comuni con la loro specialità abbinata al Vino di Latisana. I pesci di Marano, le mazzancolle di Carlino, il formaggio di San Giorgio, la mozzarella di Latisana eccetera eccetera ( sono solo esempi). Veramente dopo aver vista la capacità aggregativa esercitata con Ronchis, ho qualche dubbio, ma magari a tavola le cose funzionano meglio che a livello di statuto. Provare per credere.

p.s. domani su www.friuli.org una bella idea di Gemona…basta copiare cavolo, non sapete fare nemmeno quello…

Condividi il post!

PinIt

Un commento su “Venerdì: San Martino: tUTI a tavola; la pagella dei consiglieri; Naspi, un problema; dimissioni in consiglio comunale”

  1. genny ha detto:

    Nessuno ha risposto al tuo indovinello rumeno! forse dopo anni e anni sono in pochi a rimpiangerlo…

    Speriamo almeno che nelle prossime liste si rinnovino un po disincrostando dalla sedie un po “senatori a vita” ops volevo dire “assessori a vita de no altri”.

    Anzi vediamo chi dei futuri candidati raccoglie la sfida di rinunciare all’assegno di assessore (non da Sindaco..se uno si impegna seriamente dovrà pur campare) o, se non si può per legge rinunciare, è disposto ad individuare l’associazione o onlus devolvere una buona parte della somma se non tutta. Sarà solo simbolico per il bilancio del Comune, ma deve essere una missione.

I commenti sono disabilitati.