Via Trieste e 7.298

Via Trieste: pericolo costante per i residenti

Riceviamo questa segnalazione e la ripetiamo volentieri. Alcune famiglie di residenti in zona ci pregano di sottolineare la pericolosità di Via Trieste. Per chi non la conoscesse, stiamo parlando della strada che va da Crosere a Latisanotta: un lunghissimo rettilineo che diventa, a tutte le ore del giorno e della notte, una pista perfetta per provare l’ebbrezza della velocità e il brivido del contatto ravvicinato. Molto ravvicinato se  è vero, come è vero, che qualcuno ci ha rimesso lo specchietto retrovisore nell’incrociare un’altra vettura o, peggio, qualcuno è stato costretto a scendere dalla bicicletta per evitare di essere travolto o di finire dentro al fossato che scorre parallelo alla strada. Ecco il problema di questa strada è che o è troppo stretta per il traffico esistente, o ci passa troppo traffico per le sue dimensioni attuali. Di conseguenza le possibili soluzioni   (leggi tutto)

 

 

al problema sono sempre due: o allargare la strada con pista ciclabile-marciapiede, o evitare che vi transitino corriere e camion. Ci rimane oscuro il motivo di tanto traffico, in quanto esistono delle strade diverse per raggiungere Ronchis, soprattutto dalla zona del casello, e, residenti a parte, non si capisce perché molti mezzi pesanti vi transitino in aggiunta all’ovvio traffico locale. La pericolosità della strada è accentuata dalla mancanza di illuminazione pubblica, dallo stato terribile del manto asfaltato e dalla mancanza di segnaletica, sia le “righe per terra” che i paracarri o occhi di gatto così utili in con dizioni di scarsa visibilità. Siamo andati a verificare sul posto ed in effetti la pericolosità è reale, anche perché col cavolo che vi transitano a 50 all’ora (come da divieto), ma anche le corriere sfrecciano molto ma molto più veloci, figuratevi le auto. Le foto sono di ieri mattina.

7.298 : 31 = 235,4Diamo i numeri? ….si ma sono molto buoni!

Oggi facciamo un po’ di auto promozione; il sito www.latisana.it è nato a metà giugno del 2010, in sordina e senza grosse ambizioni, ed è poi cresciuto via via che le settimane ed i mesi passavano, raccogliendo consensi e aumentando la base di lettura. Il nostro web site in stile giornalistico ha avuto, nel mese di gennaio 2011, ben 7.298 contatti (rilevamento a metà pomeriggio), pari a una media di circa 235 visite al giorno. Sono tante. Sono tantissime. Se si pensa che la media di vendita del giornale Messaggero Veneto è di circa 450 copie al giorno in tutto il comune (500 la domenica), si capisce come latisana.it abbia avuto un buon riscontro da parte degli internauti, i quali evidentemente gradiscono le semplici cose che scriviamo. O magari non le gradiscono, ma comunque le leggono e le criticano. I nostri lettori non sono solo latisanesi, abbiamo avuto molti riscontri di gente che abita lontana e che, tramite il nostro sito, mantiene i legami con la città natale; i nostri lettori non sono solo giovani e non sono solo occasionali. Siamo onorati e contenti di questi numeri e siamo anche impegnati a non far mai mancare le informazioni che riusciamo a raccogliere ed a ospitare i commenti che vorrete fare. Grazie a tutti.

Condividi il post!

PinIt