video, comitato, capitano, galluccio, asilo, m5s, fermenti, marcia, treni, via n.sauro, e Passione

Associazione culturale musicale San Paolino, sezione di Latisana

OGGETTO:. BANDA MUSICALE DI LATISANA.  L’associazione culturale musicale San Paolino, sezione distaccata di Latisana,  con il presente comunicato, è lieta di invitare i vostri associati ad un interessante evento  sacro – musicale organizzato dai giovani latisanesi della nostra neo associazione musicale: “LA PASSIONE DI CRISTO”.  Pregare con la musica.   Realizzato in collaborazione con l’assessorato alla cultura e la parrocchia di Latisana, mercoledì 27 marzo alle ore 20:30 presso il Duomo di Latisana. Nella settimana che precede la Pasqua, la manifestazione di mercoledì sera presso il duomo di Latisana vuole essere un modo diverso di raccontare gli eventi della Passione con parole, immagini e musica. Non solo i testi sacri infatti, ma anche la storia dell’arte figurativa e della musica europee hanno cercato di rappresentare nel corso dei secoli il mistero della morte e risurrezione di Cristo.  La musica sarà affidata all’Ensemble di ottoni dell’Associazione culturale – musicale San Paolino, che proporrà l’esecuzione di diversi brani di grandi autori della tradizione europea, da Frascobaldi a Tallis, da Vivaldi a Faurè ed Elgar. La musica accompagnerà una lettura a leggio della Passione, nella versione del Vangelo di Giovanni, alla quale prenderà parte anche il diacono Armando, resa più viva dalla proiezione di una raccolta di quadri e immagini pittoriche ispirate al tema.   Nella speranza di una vostra rappresentativa partecipazione, cogliamo l’occasione di augurarvi una serena Pasqua.  Latisana il 25/03/2013, Il Delegato rappresentante, MARINO ALEX

Comitato, in fondo.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo  — segue  — clicca —

Giova fare ogni tanto dei “reminder”, perché sappiamo che in Comune ci leggono e perché, come questa volta, la cosa è facile da risolvere e degna di nota. Già che ci siamo ricordiamo anche lo specchio con vista sul cartello, poco più avanti, (davanti al Brac per intenderci).

.Vorrei far un piccolo promemoria sul famoso specchio all’uscita del Despar mai messo…inoltre avrei anche una domanda sul secolare cantiere aperto e mai portato a termine nella medesima via, si parla di via N. Sauro ovviamente. Il cantiere in questione é quello del complesso residenziale iniziato anni fa e poi naufragato nel nulla e che occupa in tale via un bel pezzo di marciapiede costringendo i pedoni a camminare sul manto stradale in una via già stretta e a doppio senso…. pedoni che molto volentieri son ragazzini delle vicine scuole….. chissà per quanti anni ancora le reti ostacoleranno il passaggio. Allego foto ciao.

Conferma (con giallo)

Quindi è ufficiale, dal 1 giugno il Capitano della Polizia Comunale (Vigili) di Latisana Alberto Adami, andrà a Lignano Sabbiadoro, dove appunto assumerà lo stesso incarico. La mobilità interna tra comuni è stata resa pubblica dall’avviso del 25 marzo, a firma, tra l’altro, della nuova funzionaria, quella neo assunta dal Comune di Codroipo. Il “giallo” deriva dal fatto che appunto la nuova funzionaria Manuela Sartore, firma il documento dove si legge (copia incolla):  PREMESSO che in data 01/06/2013 il Capitano della Polizia Locale A.D., della gestione associata tra i Comuni di Latisana e di Ronchis, ai sensi della L. R. 1/2006 – categoria PLC – posizione economica PLC1, con decorrenza 1° giugno 2013 transiterà al Comune di Lignano Sabbiadoro a seguito procedura di mobilità esterna ex art. 13, comma 14 della L. R. n. 24/2009…. Solo che il Capitano si chiama Alberto ADAMI, A.A. e non A.D. Però siccome di capitani non ce ne sono molti……. A scanso di equivoci siamo andati a vedere come si firma nelle ordinanze, copia incolla: Il COMANDANTE f.to – dott. Alberto ADAMI –

Treni bloccati

Ieri mattina, lunedì alcuni convogli sono stati bloccati a causa del ghiaccio nella zona est della regione, sulla direttrice Venezia – Trieste. Pesanti ritardi e treni fermi. Analoga situazione sulle strade sempre in zona Trieste, a causa della bora ghiacciata che diventava ghiaccio. Incidenti e cadute e difficoltà soprattutto sul Carso, con ripercussioni anche in autostrada.

Asilo. Da Anastassia riceviamo e volentieri pubblichiamo

Ciao bacucco, volevo mandare questo avviso a tutti i genitori dell’asilo di Pertegada e Gorgo:  ‘AVVISO IMPORTANTE: non tutti i genitori degli asili comunali di Gorgo e Pertegada sono a conoscenza del fatto che il giorno mercoledì 27 marzo che il servizio dell’asilo finisce prima di pranzo viene considerato come assenza, perciò se si sono fatti 9 giorni di assenza si può aggiungere mercoledì come decimo giorno e pagare 65 euro invece che 80 (questa informazione è stata data dal Comune).’ grazie spero che lo pubblicherai perchè è importante.

Marcia a Marinella

Se il tempo ha rovinato la Marcia del Mare di Lignano Pineta, gli appassionati possono sempre rifarsi, domenica 7 aprile a Marinella di San Michele al Tagliamento; ecco la locandina.

Fermenti e vino

Sabato pomeriggio sono andato alla Bella Venezia, dove l’Associazione Fermenti Vino in Movimento ha organizzato una degustazione con aziende vinicole  del territorio e produttori gastronomici della zona. Una bella manifestazione, confortata da parecchie adesioni e che merita essere sottolineata e ripetuta: complimenti. Pagando un modesto ticket, ho anche assaggiato quattro vini bianchi: tre men che discreti e uno buono. Non dirò vini e nomi delle aziende, non serve, perché il discorso è generale. Altri ne avevo assaggiati durante la manifestazione Calici di Stelle in estate ricavandone la stessa sconfortante impressione. Modesta. Per fare un paragone, è come quando andiamo al mare a Lignano o a Bibione: passiamo delle belle giornate, mare, sole spiaggia, relax e divertimento e ci piace. Lo facciamo spesso, lo fanno, per fortuna, in tantissimi, così come sono moltissimi i clienti delle aziende vinicole della zona. Poi magari ci capita di andare in Puglia, in Sardegna o sul Mar Rosso e capiamo che lì il mare è altra cosa, totalmente diverso, molto più bello. Ecco per il vino provo le stesse sensazioni; sono abituato, ne acquisto in zona e ne bevo, poco, meglio per il mio fegato, ma poi assaggio un bianco del Collio o un rosso dei Colli Orientali o delle alte Grave e sento subito la differenza. Abissale. La viticoltura della Bassa friulana (non dirò più Riviera) ha bisogno di elevarsi come qualità,  di mettere in bottiglia dei vini superiori, di creare dei vini bandiera capaci di trainare tutto il marchio e di offrire al palato prodotti capaci di resistere dieci, venti secondi sulla lingua e di salire con piacere nel retrogusto. La nuova generazione ci sta lavorando, speriamo di vederne, e assaggiarne, i risultati entro breve.

Da Laura riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascio un commento sulla “parabola” di Grillo. Secondo me il M5S è un modello che si adatta benissimo a livello regionale dove: 1) la democrazia diretta è resa possibile dalla partecipazione ai meetup in cui ciascun cittadino può portare il suo contributo, 2) non esiste un “cordone ombelicale” che lega i candidati stellati a Grillo e Casaleggio, 3) non si pone il problema della fiducia e i rappresentanti del M5S che approdano al consiglio regionale (o comunale) sono liberi di votare decisione per decisione. A livello nazionale manca invece la piattaforma per l’esercizio della tanto sollecitata democrazia diretta e questo causa non pochi problemi. Per la nostra regione, quindi, è un momento delicato: un errore a Roma condiziona il risultato delle elezioni. E sarebbe un vero peccato: giovedì scorso sono andata a Lignano ad ascoltare alcuni dei candidati cinque stelle della circoscrizione di Udine e ne sono rimasta entusiasta. Argomenti come “salvaguardia del territorio, risparmio energetico, mantenimento delle infrastrutture esistenti” (solo per citarne alcuni) fanno ben sperare per il nostro futuro.

Dal Comitato Toniatti riceviamo e volentieri pubblichiamo; si tratta di una lettera spedita in Comune

“Comitato per la difesa e la valorizzazione del lascito Toniatti”                 

Al  Sindaco del Comune di Latisana    Sig. Salvatore Benigno

Ai Capigruppo in Consiglio Comunale, Signori/a: Micaela Sette, Orlando Fantin, Roberto Cicuto, Claudio Serafini, Diego Cicuttin, Maddalena Spagnolo.

Ai Signori/e Consiglieri Comunali.

Oggetto: articoli 19 e 23 dello Statuto Comunale (Consultazione popolare e Referendum  consultivo), utilizzo del lascito Toniatti e progetto “Città della salute”.

Con lettera del 14 febbraio 2013, della quale Vi alleghiamo copia,  abbiamo formalmente comunicato al Sindaco la costituzione del “Comitato per la difesa e la valorizzazione del lascito Toniatti”, che si propone di rappresentare le istanze e le aspettative dei Cittadini e degli anziani latisanesi rispetto all’utilizzazione del lascito citato, in particolare rispetto al suo l’utilizzo per la realizzazione del così detto progetto della “Città della salute”, come proposto dall’Amministrazione.   Con la stessa abbiamo richiesto al Sindaco anche un incontro per informarlo sulle iniziative (raccolta di firme, informazione sul lascito e sulla proposta di utilizzazione avanzata dall’Amministrazione, ecc.) che il Comitato intendeva mettere in atto per il raggiungimento degli scopi statutari. In attesa di un incontro che a tutt’oggi non ha avuto ancora luogo, il Comitato ha avviato due iniziative: la prima, una ampia attività di informazione alla popolazione sugli aspetti del  progetto della “Città della salute” proposto dall’Amministrazione; la seconda, una raccolta di firme in opposizione alla chiusura dell’Hospice e dell’RSA, attualmente collocati all’interno dell’Ospedale, scelte che caratterizzano il progetto in questione.  Abbiamo riscontrato una ampia condivisione delle iniziative messe in atto e questo ci induce a richiamare la Vostra attenzione su  alcuni aspetti emersi nell’incontrare i Cittadini:

•        il primo, la assoluta mancanza di informazione sulle scelte  dell’Amministrazione;

•        il secondo,  la grande preoccupazione e la diffusa contrarietà dei Cittadini di Latisana per le scelte che l’Amministrazione si accinge a fare in accordo con la direzione dell’ASS5;

•        il terzo, la contrarietà all’ipotesi di alienazione dei beni per impiegarli nella realizzazione di un progetto che ai Cittadini non appare in alcun modo coerente né con le aspettative degli anziani, né con le volontà della benefattrice Toniatti;

•        il quarto la richiesta di coinvolgimento dei Cittadini nelle scelte riguardanti l’utilizzo del lascito Toniatti:

Contrarietà, preoccupazioni e richiesta di coinvolgimento che si sostanziano nelle numerosissime firme di adesione al Comitato e di sostegno alla sua iniziativa. L’azione del Comitato che rappresentiamo è quindi fin qui valsa a far emergere la situazione che Vi abbiamo brevemente rappresentato, nella Vostra disponibilità vi è invece la possibilità fornire una corretta risposta alle aspettative di informazione, consultazione e partecipazione alle decisioni sull’utilizzo del lascito Toniatti, attraverso gli strumenti che lo Statuto del nostro Comune prevede. Vi chiediamo quindi di portare all’attenzione del Consiglio Comunale e di sostenere, nel rispetto del ruolo da ognuno di Voi svolto,  la richiesta di avvalersi di una delle possibilità previste dall’art. 19 (Consultazione della popolazione) o dall’art. 23 (Referendum consultivo) per decidere sia sull’utilizzo del lascito Toniatti, sia sulla realizzazione del progetto della così detta “Città della salute”.  Nel farVi questa richiesta, siamo certi come non Vi sfugga che, vista la provenienza dei beni, qualsiasi sia la scelta che l’Amministrazione vorrà adottare,  le finalità per le quali verranno utilizzati i beni del lascito Toniatti o le risorse derivanti dalla loro vendita e anche il modo con cui verranno utilizzati, non sono una semplice questione amministrativa e per questo meritano la ricerca della massima condivisione nella comunità. Con la presente, cogliamo l’occasione per richiedere ai Signori/e Capigruppo un incontro, nei tempi e con le modalità che giudicheranno più opportune, per illustrare al meglio le attività e gli obbiettivi del Comitato.

Distinti saluti. – Per il “Comitato per la difesa e la valorizzazione del lascito Toniatti” : Gianfelice Colonna, Ernesto De Marchi, Pietro Pitacco

Galluccio ci ripensa

Ha detto  di si ai confronti e ai dibattiti, dopo aver detto di no. Ha cambiato idea insomma. Meglio così. Solo i forti ammettono i loro errori. E questo era senza dubbio un errore.

Video

Video di prova

http://youtu.be/62m_OESC_r0

In caso di notizie video possiamo promuoverli qui.

Condividi il post!

PinIt

Un commento su “video, comitato, capitano, galluccio, asilo, m5s, fermenti, marcia, treni, via n.sauro, e Passione”

  1. ludovica ha detto:

    Volevo sapere dalla sig.ra Anastassia se la raccolta di firme ha avuto succeso e se cambierà qualcosa l’hanno prossimo.

I commenti sono disabilitati.