vini a latisana, foghera a sabbionera, consiglio comunale

La magica notte della Foghera di Sabbionera.14^ edizione. Sabato 5 gennaio 2013. Dalle 18.00 alle 23.55

Latisana, via Stretta incrocio con via Scala Donati. Cari amici della Foghera di Sabbionera-Paludo, anche quest’anno puntualmente ci ritroveremo tutti assieme ad aspettare la vecchia Befana che porterà, speriamo (visto i tempi di magra), tante caramelle a tutti i bambini presenti. Per i più grandi come sempre qualcosa di caldo da degustare attorno alla nostra magica Foghera che sarà allietata anche da ottima musica. Allora non prendere impegni per questa magica serata. Come al solito vi aspettiamo in tanti, amici, amici degli amici e amici degli amici dei nostri amici.

Consiglio Comunale

Convocato per giovedì 20 alle 9.30 il Consiglio Comunale; e sarà interessante crediamo, almeno a sentire i rumors che indicano in un serrate le file della maggioranza, per possibili assenze o astensioni strategiche o per problemi di coscienza. La parte più interessante dovrebbe essere l’inizio, dopo l’approvazione dei verbali, con le comunicazioni del Sindaco e la question time. Sullo sfondo aleggia il problema Città della Salute e il Lascito Toniatti. Esso appare ai punti 7 e 8 dell’ODG e sarà interessante sentirne la discussione.

Dal sito www.mondodelgusto.it

Cantina Costa tra Verona e Latisana (Udine), rinnovo vini e restyling etichette

Nuovi vini 2012 – 2013 di Cantine Costa, Latisana (Udine) –

 

Testa a Latisana, dove ha la sede legale e dove risiede, punto vendita a Lignano Sabbiadoro, al Baricentro di Piazza Fontana, e vigneti a Verona per la Cantina Costa, di Massimiliano Costa. Dopo aver vinto per anni premi e riconoscimenti, soprattutto al Vinitaly, ora la azienda friulo veronese si è data una nuova immagine cambiando i vini e le etichette. Dopo dieci anni è stato deciso di effettuare un restylig estetico e anche tecnico nella parte di produzione del vino. A livello estetico l’azienda si è appoggiata ad un noto designer  del mondo del lusso, che ha creato queste etichette con tracciamenti manuali e inoltre è stata presa la decisione di numerare nel fronte della bottiglia quante bottiglie vengono imbottigliate per ogni annata. A livello tecnico è stata presa la decisione dopo anni , assieme all’enologo Nicola Foroncelli della Costa Colline Moreniche Veronesi di aumentare le gradazioni da 12,5% a 14%. Questo processo non è ovviamente automatico, ma lo si ottiene nel caso di questi tre vini sperimentali dalle seguenti condizioni: Corvina Garda DOC 2011, appassimento per due mesi delle uve in cassette di legno in modo naturale senza ventilazione forzata e dodici mesi di affinamento in barrique di rovere. Cabernet Sauvignon Garda DOC 2008 lavorato per trentasei mesi in barrique di rovere e un anno di affinamento in bottiglia trasversale con maturazione per osmosi con tappi di sughero monoblocco. Rosso della Marchesa Veronese IGT vino con appassimento delle uve per due mesi in casetta di legno in modo naturale senza ventilazione forzata in seguito trentasei mesi  di affinamento in barrique di rovere e un anno di affinamento in bottiglia trasversale per osmosi tappo in sughero monoblocco, in questo vino la gradazione è di circa 15%vol. Vini nuovi e nuove etichette, e le presentiamo. Le etichette esprimono lo spirito moderno e il legame alla tradizione ed al territorio di Costa.  Vogliono rafforzare anche l’identità del brand  Costa con un design distintivo e con un’impronta fortemente italiana, in chiave moderna.  La chiave artistica rappresentata al centro dell’etichetta raffigura il vino, come elemento dinamico ed elegante, nelle forme e nel colore, che nel prodotto di punta, “Rosso della Marchesa” si trasforma nella figura della Marchesa.  Per averli assaggiati dobbiamo dire che i vini sono di classica impronta veronese, ma l’essere in qualche modo anche friulano di Massimiliano Costa, gli ha dato quella spinta all’insù che qui trova molto frequentemente nei vini dei Colli e del Collio. Vini da bere e da regalare per questo connubio che gemella le colline veronesi alla pianura friulana.

Condividi il post!

PinIt